Varese, Paris (Pd): “Rivalutare le professionalità dell’amministrazione comunale”

Il segretario cittadino dei Democratici punta ad una macchina amministrativa più efficiente

19 maggio 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016PoliticaVarese Città
Marantelliparis-1024x584-1

Nella sfida che dovrà affrontare la prossima amministrazione per fare davvero ripartire Varese, un ruolo fondamentale sarà quello delle persone che lavorano all’interno dell’organizzazione comunale.

L’obiettivo di essere una Città moderna, inserita nelle migliori pratiche europee, in grado di attrarre i giovani e capace di innovare senza lasciare indietro nessuno, é alla portata di Varese. E lo é anche per la professionalità e la competenza di molte persone che operano all’interno della “macchina” comunale, in tutti i settori ed i servizi che la compongono, dai servizi alla persona a quelli tecnici, dalla polizia locale ai servizi culturali, dagli uffici demografici a quelli di supporto amministrativo, dallo sport al commercio. 

I futuri amministratori, per centrare il risultato della ripresa economica, sociale, culturale della nostra Città, dovranno valorizzare tutte le energie positive presenti all’interno e all’esterno dell’organizzazione, in sinergia tra loro.

Il maggior freno al liberarsi di queste energie è stato, sino ad oggi, quello della sostanziale inadeguatezza della classe politica che ha governato negli ultimi anni, con poche e confuse idee sugli indirizzi politico-amministrativi sui quali costruire un piano di lavoro con la struttura amministrativa. 

La sfida sarà quella di modificare da subito questa tendenza e, tenendo ben fermi i chiari obiettivi fissati nel programma amministrativo, avviarne da subito la realizzazione attraverso un’ azione preceduta dall’ ascolto e dalla condivisione di metodi e strumenti.  

Sarà necessario partire con nuova determinazione e nuovo dinamismo e soprattutto con la consapevolezza che il timone sarà preso da chi conosce bene come funziona un comune, le problematiche e le opportunità.

Quello di cui il Comune ha bisogno non sono le proposte demagogiche che lasciano il tempo che trovano, bensì una rivalutazione delle professionalità presenti all’interno della macchina comunale, anche attraverso la valorizzazione e lo sviluppo dell’utilizzo dello strumento della contrattazione decentrata.

Il Comune di Varese deve tornare ad assumere il ruolo di costruttore di reti,  supportando l’iniziativa delle imprese e delle associazioni e favorendone il dialogo costruttivo tra loro.   

Il Comune di Varese dovrà tornare ad essere, come era molti anni fa, un vero punto di riferimento dell’efficienza della P.A., per la qualità dei servizi erogati e il grado di innovazione trasferito negli stessi.

Luca Paris

Segretario PD Varese

Tag:

Leggi anche:

  • PD Varese contro il gazebo leghista di piazza Podestà

      “Il commissario bustocco paracadutato in piazza Podestà per dare ordini ai leghisti varesini, nel caparbio tentativo di apparire eroica vittima di un Partito democratico antidemocratico e perfido, proprio non riesce ad evitare il ridicolo, dimostrando ripetutamente la sua scarsa conoscenza
  • Animali negli uffici pubblici, da Genova a Varese la nuova proposta

    “Portare il proprio cane nel posto di lavoro – afferma Elisa Serafini, assessore alla Cultura del Comune di Genova – migliora il clima tra colleghi e induce le persone a non correre a casa per portar fuori il cane. Resta la condizione che il cane non deve creare disagio: se
  • Civati (Pd): “Varese è pronta per svoltare”

    Ci aspettiamo un ottimo risultato per il centrosinistra sicuri che verrà premiato il candidato più credibile capace di produrre una svolta per Varese nei fatti. Un cambiamento nella moderazione – sottolinea Paris – senza stravolgere quel senso di varesinità fatto di
  • Varese: le proposte del Pd per San Carlo

    Nell’ambito di tale visita, ci sentiamo di portare avanti alcune proposte per migliorare la qualità della vita all’interno del quartiere. 1) Creazione di un parco pubblico attrezzato nella striscia di area verde che parte dal viale Borri, davanti alla Chiesa dei Frati Francescani, ed