Varese: le proposte del Pd per San Carlo

Domani Galimberti in tour in viale Borri: il segretario cittadino Paris lancia sei idee per il rione

04 maggio 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016PoliticaVarese
sancarlo1

Nel percorso di ascolto dei quartieri e delle castellanze di Varese che sta portando avanti il candidato sindaco del centosinistra Davide Galimberti, giovedì 5 maggio é il giorno della visita a San Carlo.

Nell’ambito di tale visita, ci sentiamo di portare avanti alcune proposte per migliorare la qualità della vita all’interno del quartiere.

1) Creazione di un parco pubblico attrezzato nella striscia di area verde che parte dal viale Borri, davanti alla Chiesa dei Frati Francescani, ed arriva fino alla ferrovia (l’area é quella, per ora, destinata alla “bretella” Gasparotto-Borri). Il quartiere, infatti, sente il bisogno di un parco pubblico che sia degno di tale nome, un “polmone” verde attrezzato con giochi per i bambini e dove le persone possano camminare e magari portare a passeggio il proprio cane.

Il calcolo dei costi e dei benefici per la realizzazione della Gasparotto-Borri sconsiglia la realizzazione di tale strada. Sarebbe infatti molto costosa (alcuni milioni di euro) e sostanzialmente senza sbocchi ulteriori (nella impossibilità pratica di un suo proseguimento per farla diventare un attraversamento veloce che la colleghi a viale Belforte).

2) Manutenzione costante, e non episodica, delle strade e dei marciapiedi e miglioramento dell’ illuminazione pubblica notturna in una serie di punti della zona che non ne sono ad oggi serviti; creazione di marciapiedi e di percorsi “protetti” nelle aree sprovviste.

3) Potenziamento del trasporto pubblico sul viale Borri, con corse più frequenti negli orari di punta, in ragione delle numerose strutture di servizio pubblico e privato presenti sul territorio (Università, Ospedale, Asl, luoghi di Culto, esercizi commerciali, Fondazione Molina, impianti sportivi, ecc. ); creazione di ulteriori aree di parcheggio e di sosta temporanea a servizio di esercizi pubblici e privati.

4) Manutenzione straordinaria degli intonaci della facciata della Scuola Garibaldi e completamento dei progetti di sistemazione delle cancellate di sicurezza nel giardino-parcheggio della scuola.

5) Potenziamento del servizio degli orti urbani presenti sul territorio, anche attraverso la temporanea concessione di ulteriori aree di proprietà comunale.

6) Promozione e coordinamento, da parte del Comune, di un tavolo permanente di quartiere tra le numerose realtà associative, istituzionali e di servizio pubblico presenti nella zona, che venga consultato sui ogni progetto di rilevanza pubblica promosso dal Comune nell’ambito territoriale del quartiere.

 

Luca Paris

Segretario PD Varese

Tag:

Leggi anche:

  • “Merende sotto l’albero”: le Piscine Manara festeggiano il Natale

    Le Piscine Manara si preparano in grande stile all’arrivo delle festività natalizie. Infatti, domenica 11 dicembre, Sport Management, la società che gestisce il Centro Natatorio, in collaborazione con Royal Time, organizzerà un evento all’insegna dello sport e del divertimento per
  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale