Elezioni Varese, l’Ncd: “Avanti verso un centrodestra moderato e compatto”

Il partito di Raffaele Cattaneo vede nei 1000 voti in meno tra primo e secondo turno la causa della sconfitta in città

24 giugno 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016PoliticaVarese
Ncdpartito

Il coordinamento provinciale del Nuovo Centrodestra si è riunito a Varese per un analisi ed un commento al voto rispetto ai risultati delle scorse elezioni amministrative.

Innanzitutto ha valutato positivamente la scelta di Ncd di presentarsi, in tutta la provincia, all’interno di una coalizione di centrodestra unita, così come avvenuto in tutta la Lombardia, tra i municipi al voto, saranno infatti 17 i comuni amministrati dal Centrodestra e soltanto 8 i comuni amministrati dal Centrosinistra.

In questo panorama, che ha portato tra l’altro alla vittoria al primo turno a Busto Arsizio e al secondo turno a Gallarate, l’elemento negativo è rappresentato dal risultato di Varese. Certamente la sconfitta di Varese non è riconducibile alla scelta del candidato. Ciò è certificato dal fatto che il centrodestra a Varese come a Milano con un candidato moderato è stato competitivo e coeso.

Analizzando i risultati conseguiti non si può non notare con sorpresa che a Varese la coalizione di Centrodestra è passata tra il primo e secondo turno da 16708 voti a 15621 (ovvero un decremento di oltre mille voti) mentre a Gallarate, dove è stato presentato un candidato riconducibile al partito della Lega Nord, i voti della coalizioni si sono incrementati di circa 300 voti, da 10023 a 10311.

Sorge legittima la domanda sul motivo per il quale a Varese sono mancati questi voti, mentre a Gallarate, o ancor più clamorosamente a Caronno Pertusella, questo fatto non sia avvenuto. Chi non è tornato a votare? Solo i varesini sono andati al mare?

Il Nuovo centrodestra continuerà a lavorare per riaggregare la coalizione di centrodestra sulla linea moderata, riconoscendo il fatto che dove il centrodestra si è diviso o ha scelto posizioni differenti non ha ottenuto risultati soddisfacenti, come avvenuto a Torino o a Roma.

Ncd auspica che la strada tracciata con la scelta di candidati come Parisi a Milano e Orrigoni a Varese sia il modello da seguire per una riaggregazione del centrodestra al proprio interno e l’unica per tornare tutti insieme a essere competitivi in vista delle elezioni regionali e nazionali

Il prossimo appuntamento politico sarà quello del referendum costituzionale confermativo che si svolgerà il prossimo ottobre.

Pur nella consapevolezza della necessità di un percorso riformista all’interno del nostro Paese, suffragato dal fatto che i gruppi parlamentari di Camera e Senato di Ncd si siano espressi positivamente rispetto al contenuto della legge, il Nuovo centrodestra avvierà un percorso di confronto sul territorio, perché alcuni aspetti della riforma, soprattutto quelli relativi alla riduzione degli spazi di autonomia e di competenze alle Regioni e agli Enti Locali meritano di essere ulteriormente approfonditi.

Per questo, a partire dalla prossime settimane, verranno organizzati incontri sul territorio sul contenuto delle riforme, con l’obiettivo di ascoltare e raccogliere il punto di vista dei molti elettori e dei cittadini che si riconoscono nella componente moderata e popolare.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il