Varese: il nuovo Consiglio Comunale

Ben tredici esponenti del Partito democratico in maggioranza con Lista Galimberti, Varese 2.0 e Progetto Concittadino

20 giugno 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016PoliticaVarese
comune varese palazzo estense

 

La vittoria di Davide Galimberti e della coalizione di centrosinistra definisce un Consiglio Comunale inedito per la città di Varese.

Ben tredici seggi sono appannaggio del Partito democratico: in ordine di preferenza, entrano Luisa Oprandi, Andrea Civati, Giampiero Infortuna, Giovanni Antonio Miedico, Fabrizio Mirabelli, Francesca Ciappina, Luca Conte, Rossella Dimaggio, Emilio Corbetta, Luca Paris, Francesco Spatola, Giacomo Fisco e Paolo Cipolat. Qualora tra questi venissero nominati degli assessori, i primi a subentrare sarebbero Alessandro Pepe e Giuseppe Pullara.

Per la Lista Davide Galimberti dentro Francesca Strazzi, Andrea Bortoluzzi, Tommaso Piatti e Mauro Gregori: Gaetano Iannini e Maria Paola Cocchiere sono le prime “riserve”. Per Varese 2.0 la coppia composta da Daniele Zanzi ed Elena Baratelli, primo caso di marito e moglie eletti insieme, entra a Palazzo Estense: Valerio Crugnola è la prima alternativa. Per Progetto Concittadino, il seggio è appannaggio del fondatore Dino De Simone, ma in caso di nomina in Giunta si scalerebbe verso Enzo Laforgia e Francesca Coffano.  Nulla da fare invece per Cittadini per Varese, che non ha conseguito un numero  di voti sufficiente ad eleggere alcun consigliere.

In minoranza, dentro i candidati sindaco Paolo Orrigoni (centrodestra) e Stefano Malerba (Lega Civica): per la Lista Orrigoni Sindaco, spazio anche a Valerio Vigoni, Luca Boldetti e Rinaldo Ballerio. Per la Lega Nord, ecco il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, gli ex assessori Fabio Binelli e Carlo Piatti e il segretario cittadino Marco Pinti; per Forza Italia il terzetto composto da Domenico Esposito, Simone Longhini e Carlotta Calemme.

La clamorosa sconfitta esclude dall’assise municipale il Nuovo Centrodestra e Fratelli d’Italia-Varese Cresce, che altrimenti avrebbero conquistato un seggio a testa con Carlo Baroni e Giacomo Cosentino, mentre già al primo turno si era avuta l’esclusione di Movimento Libero e del Popolo della Famiglia. Tra i nomi più importanti non eletti in Consiglio Comunale, gli ex assessori leghisti Maria Ida Piazza e Sergio Ghiringhelli, quelli di Fratelli d’Italia-Varese Cresce Stefano Clerici e Riccardo Santinon e l’ex presidente del Consiglio Comunale Roberto Puricelli (per Forza Italia fuori anche Piero Galparoli).

 

 

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il