Varese: il nuovo Consiglio Comunale

Ben tredici esponenti del Partito democratico in maggioranza con Lista Galimberti, Varese 2.0 e Progetto Concittadino

20 giugno 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016PoliticaVarese
comune varese palazzo estense

 

La vittoria di Davide Galimberti e della coalizione di centrosinistra definisce un Consiglio Comunale inedito per la città di Varese.

Ben tredici seggi sono appannaggio del Partito democratico: in ordine di preferenza, entrano Luisa Oprandi, Andrea Civati, Giampiero Infortuna, Giovanni Antonio Miedico, Fabrizio Mirabelli, Francesca Ciappina, Luca Conte, Rossella Dimaggio, Emilio Corbetta, Luca Paris, Francesco Spatola, Giacomo Fisco e Paolo Cipolat. Qualora tra questi venissero nominati degli assessori, i primi a subentrare sarebbero Alessandro Pepe e Giuseppe Pullara.

Per la Lista Davide Galimberti dentro Francesca Strazzi, Andrea Bortoluzzi, Tommaso Piatti e Mauro Gregori: Gaetano Iannini e Maria Paola Cocchiere sono le prime “riserve”. Per Varese 2.0 la coppia composta da Daniele Zanzi ed Elena Baratelli, primo caso di marito e moglie eletti insieme, entra a Palazzo Estense: Valerio Crugnola è la prima alternativa. Per Progetto Concittadino, il seggio è appannaggio del fondatore Dino De Simone, ma in caso di nomina in Giunta si scalerebbe verso Enzo Laforgia e Francesca Coffano.  Nulla da fare invece per Cittadini per Varese, che non ha conseguito un numero  di voti sufficiente ad eleggere alcun consigliere.

In minoranza, dentro i candidati sindaco Paolo Orrigoni (centrodestra) e Stefano Malerba (Lega Civica): per la Lista Orrigoni Sindaco, spazio anche a Valerio Vigoni, Luca Boldetti e Rinaldo Ballerio. Per la Lega Nord, ecco il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, gli ex assessori Fabio Binelli e Carlo Piatti e il segretario cittadino Marco Pinti; per Forza Italia il terzetto composto da Domenico Esposito, Simone Longhini e Carlotta Calemme.

La clamorosa sconfitta esclude dall’assise municipale il Nuovo Centrodestra e Fratelli d’Italia-Varese Cresce, che altrimenti avrebbero conquistato un seggio a testa con Carlo Baroni e Giacomo Cosentino, mentre già al primo turno si era avuta l’esclusione di Movimento Libero e del Popolo della Famiglia. Tra i nomi più importanti non eletti in Consiglio Comunale, gli ex assessori leghisti Maria Ida Piazza e Sergio Ghiringhelli, quelli di Fratelli d’Italia-Varese Cresce Stefano Clerici e Riccardo Santinon e l’ex presidente del Consiglio Comunale Roberto Puricelli (per Forza Italia fuori anche Piero Galparoli).

 

 

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare