Elezioni comunali Varese, Ncd apre al centrodestra. Ma senza candidato sindaco leghista

Il partito di Alfano pronto a schierarsi con il centrodestra alle comunali di Varese. Ma la Lega deve fare un passo indietro

20 novembre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese
FB_IMG_1448034781855

Ncd vuole andare con il centrodestra. Ma pretende il rispetto della Lega è un dialogo alla pari. 

Si è riunito, nella serata di ieri, il coordinamento provinciale del Nuovo Centrodestra della Provincia di Varese in vista delle elezioni amministrative del 2016. L’incontro, presieduto dal coordinatore provinciale Raffaele Cattaneo, si è svolto anche alla presenza di delegazioni dei coordinamenti cittadini di Varese, Gallarate e Busto Arsizio.

Ncd ha confermato il proprio interesse “a proseguire il dialogo e il confronto con tutte le forze politiche – si legge in una nota ufficiale – sulla base dei contenuti e dei programmi su cui i singoli coordinamenti cittadini del Nuovo Centrodestra hanno già lavorato e che hanno reso pubblici nelle settimane scorse. I contenuti sono chiari e i punti programmatici già a disposizione di chi li volesse approfondire e discutere. Questi contenuti saranno il nostro punto di partenza per qualsiasi intesa”.

“In particolare, Ncd ha condiviso l’intenzione di proseguire il dialogo prioritariamente con le forze di centrodestra, a condizione che i programmi e i possibili accordi di governo delle città siano costruiti sulla base del “modello Lombardia” ovvero dello schema politico e dei principi che ispirano e guidano l’esperienza di buongoverno in Regione Lombardia. Non siamo disponibili invece ad alleanze sulla base di quanto emerso nel corso della manifestazione di Bologna sia dal punto di vista dei contenuti che della linea politica. Nessun dialogo con chiauspica una mutazione genetica del centrodestra verso derive lepeniste, estremiste e antieuropeiste.

Per quanto riguarda i candidati sindaci ribadiamo la volontà di continuare a ragionare preferibilmente su profili di candidature civiche che rispecchino la sensibilità dell’elettorato di centrodestra, un elettorato moderato e ancorato al territorio che – come avvenuto a Venezia – guarda più volentieri a proposte fuori dagli schemi consueti dei partiti, oggi più che mai difficilmente in grado di raccogliere il consenso degli elettori.

Il confronto proseguirà anche con le altre forze politiche, senza pregiudizi e con la massima apertura a tutti coloro che accettano un sereno e effettivo confronto sui programmi.

La nostra prospettiva politica resta quella di ricostruire un’area moderata e di centro, aperta a tutti coloro che sentono la necessità di costruire una alternativa alla logica dei “2 Mattei”. L’obiettivo è formulare una proposta politica e amministrativa credibile per tutti coloro, forze politiche ed elettori, che non vogliono né dissolversi dentro il PD, né convergere sulle proposte politiche della “Cosa Nera” nata a Bologna”.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti