Varese: Progetto Concittadino contro lo spreco alimentare

L'onorevole Maria Chiara Gadda insieme a Galimberti e De Simone per l'iniziativa di sabato

29 maggio 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016Varese Città
gadda maria chiara

E’ tornata a Varese per parlare, insieme a Progetto ConcittaDino, della sua legge per combattere lo spreco alimentare: Maria Chiara Gadda, giovane parlamentare Pd, era al Globe Cafè di via Sacco, questa mattina, insieme ai “ConcittaDini”. Con loro anche Davide Galimberti, il candidato sindaco che la lista “arancione” sostiene.

“Il tema del recupero delle risorse alimentari non è nuovo, certo – ha detto Gadda – ma è necessario concentrarsi sulle eccedenze da destinare alle famiglie in difficoltà. E’ possibile raggiungere le 500mila tonnellate, determinando così un risparmio diretto per le amministrazioni. Ma si deve andare più in profondità, partendo dall’utilizzo delle risorse. In questo senso, si deve parlare prima di tutto di ritrasformazione e rigenerazione. L’Italia è leader in Europa in materia di recupero delle eccedenze alimentari. L’obiettivo della nuova legge è quello di fare un passo in più sui prodotti che oggi è difficile recuperare, anche semplificando i passaggi burocratici”. La legge non parla solo di cibo, ma anche di farmaci, e può diventare una risposta davvero efficace contro la povertà di molte famiglie, anche perchè impone dei paletti non negoziabili sulla tracciabilità della merce. “Tutti gli attori devono essere in gioco. E i comuni devono collaborare di più con il terzo settore”.

Esiste la rete Sprecozero.net, a cui Gadda ha invitato il comune di Varese ad aderire. “E sarà uno dei nostri provvedimenti in caso di elezione – ha garantito Davide Galimberti – questa legge è un esempio di concretezza, lo stesso principio a cui si ispira la nostra coalizione. Con questo provvedimento, i servizi sociali del Comune potranno lavorare meglio, perchè favorisce una logica che anche noi portiamo avanti: quella delle sinergie tra amministrazione e mondo del volontariato, che qui si abbina anche alla possibilità di ridurre i costi legati ai rifiuti. Vogliamo applicare concretamente questa norma, il prima possibile, mettendo attorno ad un tavolo di lavoro le associazioni del settore, come Banco Alimentare e Caritas”.

Il capolista Dino De Simone ha ampliato il raggio d’azione possibile, ricordando che “alleandoci con l’Università dell’Insubria e ispirandoci alla Carta di Milano per la Food Policy possiamo fare davvero di Varese una città modello”.

Tag:

Leggi anche:

  • 2° gran fondo Tre Valli Varesine e 97° Tre Valli Varesine: due grandi eventi internazionali a Varese

    Presentati questa mattina in Camera di Commercio di Varese i prossimi eventi internazionali della Società Ciclistica Alfredo Binda: la 2° Gran Fondo Tre Valli Varesine che si terrà sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre e la 97° Tre Valli Varesine in programma martedì 3 ottobre con
  • Tutti in bici per i Comuni

    In occasione della settimana europea della mobilità torna Sabato 23 settembre la fortunata iniziativa “TUTTI IN BICI PER I COMUNI”, in collaborazione con i Comuni di Vedano Olona e Venegono Superiore. Ritrovo in Piazza delle Tessitrici alle 14.00 per la registrazione. Partenza alle
  • Dal 27 settembre la grande pallanuoto a Busto Arsizio con la BPM Sport Management e la Len Euro Cup

    Al via della competizione ci saranno, oltre ai mastini di Busto Arsizio, anche i francesi del Montpellier e del Pays D’Aix Natation, i tedeschi dell’OSC Postdam, i croati dello Jadran Split, gli ungheresi dello FTC Budapest (squadra che nella scorsa stagione si era aggiudica la Len Euro Cup) e
  • Ierago con Orago, inaugurazione Palestra in acqua Cele Daccò

    Il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo interverrà domani, alle ore 10,30, alla cerimonia di inaugurazione dell’impianto sportivo acquatico “Palestra in acqua Cele Daccò” di Jerago con Orago (Varese) situato in via Onetto 4, vicino all’area Feste del Comune. La