“I parigini non hanno paura. E non rinunceranno a vivere la loro vita in libertà”

Alessandro Ceccoli ha vissuto 19 anni a Parigi. La notte degli attentati è rimasto in contatto con un amico che vive a Parigi

15 novembre 2015
Guarda anche: EuropaVarese Città
Ceccoli

“Vogliono continuare a vivere la loro vita in libertà I parigini non si faranno intimorire”.

Alessandro Ceccoli, imprenditore e fondatore del Comitato Varese2.0, ha vissuto per 19 anni a Parigi, dove rivestiva il ruolo di direttore generale di un’azienda tessile da 1.500 dipendenti. Ma anche a distanza di anni tiene ancora rapporti con numerosi amici nella capitale francese. Nella tarda serata di venerdì, preoccupato, ha contattato un suo amico che ha un atelier proprio vicino a piazza della Repubblica, nei pressi di uno dei teatri degli attentati. “Fortunatamente stava bene – racconta Ceccoli – ma il messaggio importante che il mio amico mi ha dato è che lui e tutti gli altri parigini non intendono arrendersi. Non vogliono cedere alla paura, ma continuare la loro vita”.

Questo il coraggio dei cittadini francesi, che insistono su due punti: <Non vogliono uno Stato di polizia. Combattere il terrorismo sì, ma senza rinunciare alla propria libertà. E soprattutto, come spesso accade in questi casi, non vogliono strumentalizzazioni da parte della politica, di nessun schieramento. Voglio andare avanti. Perché cedere alla paura significherebbe darla vinta ai terroristi>.

La Parigi dove Ceccoli ha vissuto era ancora lontana dai rischi che corre oggi. Certo, i problemi legati alle Banlieue c’erano già, “ma non sono di matrice religiosa, bensì sociale. E non possiamo neanche dire che il terrorismo sia dovuti agli ultimi arrivi di migranti. Infatti, chi ha imbracciato le armi sono giovani di seconda o terza generazione, nati e cresciuti in Francia come in Inghilterra, che restano vittime del proselitismo fondamentalista fatto attraverso internet. Quando si è giovani si è preda dei fanatismi, e se questi sono religiosi è ancora peggio”.

L’ultimo messaggio dell’amico parigino è inquietante: “Si aspettano altri attacchi, in Francia come nel resto dell’Europa”.

Tag:

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice