Max Ferrari: “Siamo invasi dagli estremisti islamici grazie alla sinistra”

Il giornalista varesino, ex direttore di Telepadania e leghista di ferro, lancia l'allarme sulle presenze di fondamentalisti sul nostro territorio

28 aprile 2016
Guarda anche: MondoPoliticaVarese Città
Isis

“Come ampiamente previsto, uno dei terroristi islamici arrestati in Lombardia e pronti a colpire in Italia è residente nel Varesotto. L’ennesimo arresto dell’ennesimo finto moderato smaschera la sinistra affarista che attira queste persone sul nostro territorio, le indottrina all’ostilità nei confronti dei “razzisti italiani”, ne stimola ed esalta le arroganze e le pretese e ne giustifica ogni azione. Tutto per lucrare denaro e voti di scambio. Questo è il risultato. E parliamo della punta dell’iceberg”.

Queste le parole dure di Max Ferrari, ex direttore di Telepadania, e leghista duro e puro da sempre.

Ferrari si presenta alle prossime elezioni nella lista della Lega Nord.

Tag:

Leggi anche:

  • Bagno di folla per Salvini a Malnate

    Il tema più sentito dalla gente che si avvicinava- a detta di Ferrari- è quello della sicurezza e della immigrazione incontrollata che anche a Malnate, tartassata dai furti e da problemi di vandalismo, preoccupa moltissimo. “Chiaramente la nostra corsa è in salita – dice Ferrari,
  • In Francia voteresti Le Pen? A Varese c’è Max Ferrari

    Chi in Francia voterebbe Le Pen, a Varese ha il suo punto di riferimento. Max Ferrari, storico militante leghista a giornalista, direttore di Telepadania negli anni d’oro del Carroccio, è infatti candidati nella lista della Lega alle elezioni comunali. E nel suo “santino” elettorale si
  • Allarme fondamentalismo islamico, Monti (Lega Nord): “Varese più pericolosa di Milano”

    Non bisogna abbassare la guardia. E tenere i movimenti dei potenziali integralisti islamici sotto controllo. Come? Innanzitutto, limitando la costruzione di nuove moschee e limitando i luoghi di culto. Questa la parola d’ordine della Lega Nord, che sabato mattina è scesa in piazza per
  • Max Ferrari: “Con Oneto se ne va l’indipendentismo”

    Sottolineando anche il modo in cui i vertici leghisti lo avevano spesso messo in un angolo. “Inutile fingere: con Gilberto Oneto se ne va l’indipendentismo – commenta Ferrari – non vedo altri capaci e desiderosi di farsi portabandiera di una missione così difficile. Fare