Max Ferrari: “Con Oneto se ne va l’indipendentismo”

Il giornalista ed ex direttore di Telepadania è stato un personaggio ''scomodo'' proprio come Oneto. E ne ricorda il valore

21 novembre 2015
Guarda anche: Varese
Ferrari

Max Ferrari, giornalista, militante della prima ora della Lega Nord e voce spesso controcorrente, già direttore di Telepadania, è stato spesso controcorrente, proprio come Gilberto Oneto.

E lo ricorda con commozione. 

Sottolineando anche il modo in cui i vertici leghisti lo avevano spesso messo in un angolo.

“Inutile fingere: con Gilberto Oneto se ne va l’indipendentismo – commenta Ferrari – non vedo altri capaci e desiderosi di farsi portabandiera di una missione così difficile. Fare proclami è facile, poi nessuno si mette in gioco. E’ la fine di un’epoca gloriosa ma senza successo. Adesso la battaglia, che peraltro Gilberto condivideva, è contro l’islamizzazione. Rimane la grandissima amarezza di aver visto lo “scomodo” Oneto sempre relegato in un angolo mentre altri cavalcando le sue idee hanno fatto carriera. Credo che questo gli abbia fatto molto male e spero che adesso possa riposare in pace”.

Tag:

Leggi anche: