Giorgetti E Galli A Varese Per Parlare Di Europa

Record di presenze domenica a Varese per l’apertura della rassegna “Che cosa l’Europa fa per me?”

08 Aprile 2019
Guarda anche: EuropaVarese Città

Una forte partecipazione del pubblico, domenica 7 aprile, all’apertura della rassegna “Che cosa l’Europa fa per me?”, ideata e diretta da Cristina Bellon, collaboratrice de La Stampa-Tuttogreen, con il sostegno di CSA Client & Project Supervisors Association, dell’Università degli Studi Insubria di Varese, della Provincia di Varese, del Comune di Varese, della Camera di Commercio di Varese, della Fondazione Giacomo Ascoli.

Una folla di persone ha aspettato, nell’atrio dell’Aula Magna dell’Università Insubria di via Ravasi 2, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgetti Dario Galli viceministro allo Sviluppo Economico, ospiti a questo appuntamento che aveva come titolo “L’Italia e l’Europa”.

Dopo i saluti del Sindaco, il primo a far chiarezza sull’argomento è stato Giancarlo Giorgetti: “Dobbiamo ripartire dal principio di sussidiarietà, architrave del progetto europeo”. In quest’Europa sempre più grande e con le nuove sfide che ci attendono, i trattati stipulati nel dopoguerra non sono più idonei e “condannano l’Europa all’incapacità decisionale” ha spiegato Giorgetti. “Così com’è conta poco”. Importante sarà il voto dei cittadini i 26 maggio per irrobustire la presenza italiana al Parlamento Europeo.

“Altri Paesi come la Germania sono più forti non perché sono più produttivi di noi, ma perché non hanno diseconomie che gravano”, ha affermato Dario Galli, ribadendo che la Lega non è mai stata contraria all’Europa.  Si è parlato molto delle responsabilità della Germania, visto che l’unione monetaria è stata fatta a immagine e somiglianza di questo Paese. “Forse all’inizio è stato così” ha dichiarato Attilio Geroni, Caporedattore esteri de Il Sole 24 Ore, “ma poi abbiamo avuto un presidente della Banca Centrale Europea che ha messo sistematicamente in minoranza la Bundesbanksulle scelte di politica monetaria non convenzionale, che hanno aiutato l’Europa in un momento di difficoltà dopo gli anni della grande crisi.”

Tag:

Leggi anche:

  • Respinto il ricorso di ACSM-AGAM sulla reale scadenza del contratto del servizio di igiene urbana

    Respinti, sia il ricorso principale che i tre atti di motivi aggiunti. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia si è definitivamente espresso e con la sentenza appena pubblicata  condivide le conclusioni del Comune di Varese sulla effettiva scadenza del contratto del servizio di
  • Economia, Giulio Tremonti ospite a Varese

    Politico, giurista, accademico, ex Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti sarà presente a Varese, ai “Giardini Letterari”, la kermesse multidisciplinare estiva diretta da Cristina Bellon.  Di lui, Tony Blair ha detto: “E’ il ministro europeo più colto che
  • Scuole come beni comuni: genitori e nonni a lavoro per imbiancare aule e corridoi

    Le scuole non chiudono mai. L’estate infatti è il momento giusto per rifarsi il look e farsi trovare più belle a settembre al rientro degli alunni. È quello ad esempio che sta succedendo nella scuola elementare di Avigno, dove un nonno di due piccoli studenti che frequentano questo
  • Varese: Cultura e sport al centro

    C’è tanta cultura e sport nella variazione al Dup e nei documenti di bilancio approvati questa sera dal Consiglio comunale. Se da un lato infatti l’amministrazione impegna oltre 50 mila euro per la nuova stagione teatrale, dall’altro si danno tutte le garanzie necessarie perché