Telepass Europeo: viaggia liberi in Europa con lo stesso dispositivo

Al progetto promosso da Autostrade per l’Italia hanno aderito Francia, Spagna e Portogallo

06 Aprile 2018
Guarda anche: EuropaTrasporti Strade Autostrade

Telepass, società del gruppo Atlantia e leader mondiale nei sistemi di pagamento del pedaggio autostradale, lancia il Telepass Europeo per le auto. Grazie all’accordo tra Telepass, il gruppo francese APRR/AREA e la spagnola Pagatelia, i clienti italiani possono ora viaggiare liberamente sulla rete autostradale italiana, francese, spagnola e portoghese. Questo nuovo servizio si aggiunge a quello, caso unico in Europa, dedicato ai mezzi pesanti (Telepass Eu) e già in vigore da oltre un anno in Francia, Spagna, Portogallo, Italia, Belgio, Polonia e Austria. 

Con il nuovo Telepass Europeo per le auto, oltre al pedaggio è possibile pagare anche i parcheggi nelle città dei Paesi coperti dal servizio: alle principali città italiane come Milano, Roma, Torino, Firenze e Napoli si aggiungono 400 parcheggi in città europee tra cui Parigi, Madrid e Barcellona. 

Grazie ai servizi Telepass per veicoli leggeri e pesanti, la società del gruppo Atlantia detiene la leadership mondiale nei sistemi di pagamento del pedaggio autostradale. In particolare, l’azienda è leader della mobilità in Europa per effetto della propria innovativa piattaforma interoperabile che abbina la tecnologia a micro onde con quella satellitare, certificata di recente in Belgio per i mezzi pesanti.  

“Finalmente, grazie agli accordi con i nostri partners in Francia e Spagna – ha dichiarato Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Atlantia – possiamo estendere il servizio Telepass per le auto anche ai Paesi con una importante rete autostradale come appunto Francia e Spagna, come già avviene per i mezzi pesanti per i quali siamo in grado, unici in Europa, di offrire un servizio di pedaggio transfrontaliero in ben 7 Paesi europei. Con l’operazione Abertis, poi, ci aspettiamo un’ulteriore accelerazione della crescita nei sistemi di pedaggiamento e servizi associati ed un rafforzamento della nostra leadership”. 

Come funziona – Accedere al nuovo “Telepass Europeo” è facile e veloce. Per i clienti Telepass, è sufficiente richiedere l’attivazione sul proprio contratto Telepass Family presso i Punto Blu presenti sulla rete autostradale e ottenere il nuovo dispositivo. Per i nuovi clienti, invece, basterà sottoscrivere un contratto Telepass Family e contestualmente all’attivazione del nuovo servizio richiedere il dispositivo interoperabile. Dopo una prima fase di avvio, l’attivazione sarà possibile anche attraverso il sito www.telepass.com. Si tratta di un servizio pay per use, con un costo di attivazione di 6 euro e un canone aggiuntivo di 2,40 euro, solo nei mesi in cui viene varcata la frontiera. L’importo del pedaggio estero sarà fatturato e addebitato sul proprio conto corrente insieme al pedaggio italiano e con le stesse modalità. 

Tag:

Leggi anche:

  • Bisogna spostare le lancette, torna l’ora legale

    Esattamente Domenica 31 Marzo 2019, scatterà il momento dell’ora legale quando cioè dovremo spostare in avanti le lancette di un’ora, passando direttamente alle ore 3:00. Quest’anno però potrebbe essere l’ultima volta in Italia, a breve infatti potrebbe esserci un
  • Trenitalia, sconti del 50% sui viaggi verso la svizzera

    Offerta 2×1 Trenitalia per i viaggi Italia-Svizzera. Fino al 28 febbraio la società di trasporto del Gruppo FS Italiane consentirà, infatti, di spostarsi in treno Eurocity da e per Lucerna, Lugano, Zurigo, Berna, Basilea, Montreux, Losanna, Ginevra e tante altre destinazioni, in due al
  • A Varese arriva il Mercatino regionale francese

    Profumi, sapori e colori d’oltralpe in questa edizione del Mercatino Regionale Francese che si terrà, dal 21 al 24 febbraio 2019 in P.za Monte Grappa a Varese. Tante le prelibatezze enogastronomiche presenti, tutte rigorosamente di qualità e tradizione francese. Oltre ottanta i tipi di
  • Ai Comuni fondi per la sistemazione di scuole strade ed edifici pubblici

    Quattrocento milioni di euro ai Comuni per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio culturale. E’ di oggi la firma al decreto del Ministero dell’Interno che attua il comma 107 della legge di Stabilità 2019. Si tratta di contributi a pioggia che saranno