Scandalo emissioni diesel: Renault come Volkswagen?

La divisione anti frode della Polizia francese ha effettuato una serie di controlli negli impianti produttivi dell'azienda

14 gennaio 2016
Guarda anche: Europa
Smog

Dopo lo scandalo sulle emissioni dei diesel della Volkswagen, arriva anche quello sulla Renault. La divisione anti frode della polizia francese ha effettuato una serie di perquisizioni in alcuni impianti produttivi della casa automobilistica. La notizia arriva dal sindacato Cgt. Secondo le prime informazioni, l’ipotesi investigativa è che anche alcuni motori diesel Renault siano equipaggiati con un software che consentirebbe di eludere i controlli sulle emissioni.

La notizia si è diffusa rapidamente ed ha avuto come conseguenza la caduta del titolo in borsa, di circa il 20%. Dopo il caso Volkswagen, Renault aveva promesso di investire 50 milioni di euro per far in modo che i livelli di emissione effettivi delle sue auto fossero in linea con quelli registrati durante i test.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti