L’Isis attacca l’Europa. Granate e sparatorie a Parigi, oltre 150 morti

Una serie di attentati, rivendicati dallo Stato islamico, ha colpito la capitale francese. Hollande dichiara lo stato d'emergenza e chiude le frontiere

14 novembre 2015
Guarda anche: Europa
Attentati Francia

Una serie di attentati, studiati “scientificamente” ed attuati simultaneamente. La furia dell’integralismo islamico si è abbattuta su Parigi la sera di venerdì 13 novembre.

L’attentato più sanguinoso è stato al Bataclan, sala per concerti nell’XI arrondissement, dove sono rimaste uccise 118 persone. Si stava svolgendo un concerto gruppo americano Eagles of Death Metal.

Gli spettatori erano 1.500, gli attentatori hanno dato l’assalto, iniziando a sparare e a uccidere le vittime. Quindi hanno sequestrato gli altri come ostaggio, fino al blitz delle teste di cuoio francesi. Allo Stade de France, dove era in corso l’amichevole Francia-Germania, sono esplose delle granate.

E una serie di altri attentati, con sparatorie, hanno avuto luogo con kalashnikov in un ristorante e in un bar del X arrondissement. E in una serie di altre strade della capitale francese. I morti al momento sembrano ammontare ad oltre 150. Il presidente François Hollande ha annunciato lo stato d’emergenza, il ripristino dei controlli alle frontiere, e la mobilitazione di 1.500 militari a Parigi.

L’ISIS RIVENDICA GLI ATTENTATI

Nello Stade de France, secondo quanto riferiscono i testimoni, gli attentatori gridavano in arabo “Allah è grande”. E i membri dell’Isis hanno rivendicato via Twitter, con l’hashtag in lingua araba “Parigi in fiamme”, gli attentati.

“Ricordate, ricordate il 14 novembre. Non dimenticheranno questo giorno, come gli americani l’11 settembre. La Francia manda i suoi aerei ogni giorno in Siria, bombardando bambini e anziani, oggi beve dallo stesso calice”, ha affermato il canale Dabiq France, secondo quanto ha scritto su Twitter Rita Katz, direttore di Site, che monitora i gruppi jihadisti.

Tag:

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice