Lara Comi: “Acquista il mio libro, manda selfie e curriculum e potresti vincere uno stage retribuito”

Chi comprerà il libro dell'eurodeputata potrà partecipare ad una sorta di ''concorso'' per ottenere uno stage. Dalla classe politica ci aspetteremmo per i nostri giovani qualcosa di meglio

17 dicembre 2015
Guarda anche: EuropaVarese
Librolavoro

Acquistate un libro e potrete “vincere” uno stage retribuito. Un metodo di promozione niente male, diciamocelo, per lanciare sul mercato la propria opera, tenendo conto della crisi occupazionale di cui soffrono oggi i giovani, soprattutto in Italia. Un metodo “astuto”. L’autrice del libro è Lara Comi, europarlamentare di Forza Italia e coordinatrice provinciale del partito a Varese. Il titolo del libro è “A.A.A. Lavoro Offresi – Quel che devi sapere sulle opportunità della Garanzia Giovani”.

E acquistandolo, i giovani possono tentare di ottenere uno stage retribuito nell’ufficio dell’europarlamentare.

Nel volume stesso è spiegato come fare: “Acquista il libro, fai un selfie e invialo insieme al tuo curriculum a garanziagiovani@europe4you.it. Le migliori candidature saranno selezionate per uno stage retribuito presso il mio ufficio al Parlamento Europeo”.

Come ha scritto l’Espresso, la mail indicata non ha nulla a che fare con Garanzia Giovani, cioè l’iniziativa europea volta a “garantire” una offerta qualitativamente valida di lavoro o di formazione per i giovani dai 15 ai 29 anni che non studiano e non lavorano. Europe4You è infatti una società di consulenza milanese che ha come presidente onorario proprio l’eurodeputata ed è rivolta ai giovani che intendono trovare occupazione nei Paesi europei.

Sicuramente un modo ingegnoso per lanciare un volume e cercare di venderlo. Tuttavia, un politico dovrebbe preoccuparsi di trovare soluzioni alla carenza occupazionale dei giovani. Un europarlamentare potrebbe creare un canale informativo per tenere costantemente informati i giovani italiani sulle varie opportunità di esperienze lavorative legate alla Ue.

Promuovere un libro, che va acquistato, giocando sulla speranza dei giovani disoccupati di poter ottenere uno stage retribuito, non appare un messaggio positivo. Tralasciando il “cattivo gusto” di mettere la parola “selfie” prima di “curriculum”. Come dire: l’immagine prima di tutto.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il