Besano Ideale, ecco la squadra. Mulas alla Lega: “Volete mantenere lo status quo”

Sono 10 i componenti della lista Besano Ideale. Il candidato sindaco Leslie Mulas attacca duramente la Lega Nord di Besano

10 maggio 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016PoliticaVarese
besano_idelae

Besano Ideale ha messo in campo la squadra per le elezioni del 5 giugno. La lista è formata da 10 candidati ed è guidata dal candidato sindaco Leslie Mulas, 28 anni, libero professionista.

Ecco i nomi che compongono la lista:

ARMAGNO M. SERENA, 42 anni, educatrice
ZAROLA GIOVANNI, 41 anni, odontotecnico
RAFFADALE BENEDETTO, 28 anni, operatore ecologico
SPELTA MARIO JACOPO, 53 anni, agente di commercio
GERVASINI FLAVIA, 28 anni, studentessa universitaria
ROSSELLO GIANLUCA, 53 anni, guardia ecologica volontaria
SINIGAGLIA STEFANO, 43 anni, operaio
IORIO ROBERTA, 20 ani, barista
MACCHI MARIO, 60 anni, pensionato
PASSARELLO VIVIANA, 35 anni, impiegata

Leslie Mulas e la sua squadra dovranno confrontarsi con Salvatore Merlino, attuale sindaco di Besano che si presenta alle elezioni per il terzo mandato consecutivo e Roberto Martinello, candidato della Lega Nord.

La presentazione della lista della Lega è arrivata solo negli ultimi giorni. Fino all’ultimo si era infatti prospettata la possibilità che i leghisti corressero insieme alla lista civica del candidato Leslie Mulas.

Ci spiace che la Lega Nord del gruppo di Besano abbia deciso di non correre insieme a noi in un raggruppamento civico per vincere – ha dichiarato Leslie Mulas – evidentemente fa comodo sia all’attuale maggioranza che all’attuale opposizione mantenere lo status quo e non rinnovare veramente l’attività amministrativa, nè tantomeno ascoltare i cittadini.
Non passa giorno senza che qualche besanese ci contatti per segnalarci cose che non funzionano, oppure per segnalarci che il Comune di Besano non ha mai risposto a lettere o richieste inviate per svariati motivi, da problsmi di edilizia privata alla manutenzione del paese alla richiesta di creare momenti aggregativi e feste paesane. Un comune che non ascolta i suoi cittadini é un comune senza futuro e logoro dall’interno

Tag:

Leggi anche: