Assessore Magoni e Consigliere Cosentino insieme nel varesotto “Ci stiamo impegnando per valorizzare il territorio e i piccoli comuni”

Una giornata di visite ad alcune delle bellezze del varesotto, partendo dal patrimonio Unesco del Sacro Monte fino ad arrivare all’Eremo di Santa Caterina

27 Settembre 2018
Guarda anche: Varese provincia

Giacomo Cosentino, capogruppo del gruppo consiliare Fontana Presidente, e l’assessore al turismo e allo sport, Lara Magoni, hanno effettuato nella giornata di mercoledì 26 settembre un sopralluogo in alcune delle zone di maggior interesse del Varesotto. Nel calendario della giornata di oggi gli esponenti di Regione Lombardia, raggiunti da diverse personalità politiche e associative della zona, hanno visitato il sito Unesco del Sacro Monte e il comune di Besano con giro al museo civico dei fossili (anch’esso patrimonio Unesco), il comune di Luino con visita alla zona canottieri ed infine l’Eremo di Santa Caterina, con l’incontro con l’Associazione degli Oblati.

Le prime dichiarazioni del consigliere Cosentino “Ho accompagnato l’assessore Magoni nella parte dell’alto varesotto per farle conoscere il nostro territorio, dato che si sta partendo con importanti politiche per il turismo in questo nuovo mandato. L’assessore non aveva mai visitato le nostre zone così oggi l’abbiamo portata al Sacro Monte incontrando alcune associazioni che rendono viva questa zona e visitando alcune realtà locali, come il santuario, il museo Pogliaghi e l’Hotel Borducan.”

Il giro nella zona della provincia di Varese è poi proseguito nel comune di Besano alla presenza del sindaco Mulas e di alcune delle amministrazioni comunali limitrofi; positive le parole del sindaco “Sono molto contento che l’assessore abbia trovato tempo per visitare anche Besano, tra il Sacro Monte di Varese e la turistica ed elegante Luino. Era mio interesse mostrare come il Comune sta investendo sui beni che il paese ha, ovvero il Museo dei Fossili ed il patrimonio paesaggistico e sentieristico, per i quali dalla Regione sono arrivati, mediante bandi vinti dal Comune, quasi 150mila €. Sono sicuro che l’assessorato al Turismo, rappresentato da Lara Magoni, dedicherà molta attenzione a Besano, alla Valceresio, ed in generale a tutto il nord varesotto, che non può vivere solo di frontalierato, ma deve anche investire sul turismo, sulla ricettività e sulle attrattive di cui godiamo.”

All’incontro successivo, presso il comune di Luino, sono intervenuti il sindaco Andrea Pellicini, il presidente della canottieri ed altri sindaci dei comuni adiacenti per interagire con l’assessore in merito a problematiche e progetti per il futuro. L’incontro è stato assolutamente positivo e ricco di spunti; il sindaco Pellicini si è espresso positivamente circa la futura collaborazione con Regione Lombardia “Abbiamo accolto con piacere l’assessore Magoni e il consigliere Cosentino. Insieme abbiamo visitato il Palazzo Verbania che stiamo ristrutturando con un co-finanziamento da Regione Lombardia di 500.000euro. Questo sito diventerà il palazzo della cultura e delle politiche del turismo, e di conseguenza un punto di riferimento che permette una vista completa su tutte le bellezze del Lago Maggiore”. In questo senso prosegue ancora il sindaco “Non potevamo non portare l’assessore al turismo al Luino, quale baricentro del nord della provincia di Varese.“. Ancora Pellicini conclude “E’ stato bello accogliere l’assessore con tutti i sindaci e diversi amministratori del territorio, che vogliono lavorare insieme per costruire un progetto di sviluppo del Nord Verbano”.

In merito alla visita nel varesotto è intervenuta anche l’assessore Magoni “Un territorio dalla notevole attrattività turistica, con ben quattro siti Unesco e che sta facendo registrare numeri importanti in termini di arrivi e presenze. Una realtà – ha detto – che merita di essere valorizzata e conosciuta ulteriormente: l’impegno di Regione Lombardia sarà esaltare le bellezze di Varese, vero e proprio ‘Museo a cielo aperto’, con politiche dedicate allo sviluppo turistico dei piccoli territori, che fanno da cornice a questi luoghi incantevoli”. 

Cosentino “Ritengo che sia fondamentale che Regione Lombardia sia vicina al territorio tramite i propri consiglieri e assessori; ci fa molto piacere la disponibilità dimostrata nei nostri confronti dall’Assessore Magoni nel venire a visitare il nostro territorio dopo soli pochi mesi dall’insediamento – prosegue il consigliere – uno dei punti più delicati emersi oggi è quello legato all’accessibilità del Sacro Monte, un tema che torneremo ad affrontare insieme molto presto per trovare soluzioni migliori. L’altro tema è legato a mettere ancora più in sinergia la parte del Lago con il Sacro Monte”.

Conclude il consigliere “vedremo di dare maggiore attenzione ai nostri piccoli comuni e ai comuni montani per dare loro una maggiore valorizzazione turistica.

Tag:

Leggi anche:

  • Il nuovo piantone arriverrà il 21 novembre

    In via Veratti arriverà il nuovo piantone, un meraviglioso Ginkgo Biloba di 12 metri di altezza e circa 25 anni di età. La piantumazione è prevista per il 21 novembre. L’intervento di preparazione della sede dove verrà piantato il nuovo albero dureranno circa una settimana. Intanto, fino
  • In consiglio si accende il dibattito sulle “quote rosa” dei parcheggi

    Una discussione molto intensa e prolungata si è tenuta nella giornata di mercoledì 7 ottobre durante la seduta del consiglio comunale, e che si è conclusa con la sostanziale bocciatura della proposta, cosi come esposta dal consigliere comunale della lista Orrigoni, Luca Boldetti: l’estensione
  • Via Magenta. Al via i lavori di restauro del ponte pedonale

    Cento anni, questa è l’età del ponte pedonale che collega la via Magenta a via Nino Bixio. Per festeggiare il centenario dell’opera all’ingresso della città, l’amministrazione darà il via ai lavori di restauro a partire dai primi giorni della prossima settimana. L’intervento si
  • Parchi gioco inclusivi, tra i 28 sovvenzionati anche Cremenaga e Luino

    Approvati e finanziati da Regione Lombardia i primi 28 progetti per la realizzazione e l’adeguamento di parchi gioco inclusivi. Si tratta di erogazioni previste da bando che assegna contributi a fondo perduto fino a un massimo del 95% delle spese. Il tutto con un limite di 30.000 euro per