Anniversario strage Charlie Hebdo: “Ricordiamo per difendere la nostra libertà”

Il consigliere regionale di Forza Italia Luca Marsico ricorda la necessità di tenere sempre alta l'attenzione

06 gennaio 2016
Guarda anche: Europa
Jesuischarlie

“Il primo anniversario dalla strage di Charlie Hebdo porta in sé non solo il doveroso ricordo delle vittime della follia terrorista, ma anche la necessità di tenere sempre alta la guardia rispetto al nostro vivere quotidiano garantendo, al contempo, a tutti sempre piena libertà di pensiero e d’espressione.

Parigi, colpita al cuore ben due volte nel corso dello scorso anno, rappresenta ogni città occidentale, ognuno di noi si è sentito parigino immedesimandosi nella tragedia vissute da molte famiglie del mondo compresa quella subita a novembre dalla famiglia Solesin nel massacro del Bataclan.
Occorre, perciò, che tutte le forze democratiche dei paesi occidentali dialoghino tra di loro ponendo in essere assieme misure comuni per arginare ed arrivare ad estirpare la minaccia del terrorismo islamico.
E’ questa la vera sfida e, lo sarà anche in futuro, per ricordare degnamente sia le vittime innocenti di Parigi che quelle di tutti gli altri attentati”.
Queste le parole del consigliere regionale di Forza Italia Luca Marsico alla vigilia del primo anniversario della strage parigina di Charlie Hebdo in cui hanno perso la vita 20 persone, fra cui diversi giornalisti, oltre ad una decina di feriti.

Tag:

Leggi anche: