“Altro che Orrigoni. È Maroni il vero candidato sindaco della Lega”

Il segretario del Pd Luca Paris ironizza sulla corsa di Maroni come capolista

19 aprile 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016Varese Città
Marantelliparis-1024x584-1

Il segretario cittadino del Pd Luca Paris ironizza sulla candidatura di Roberto Maroni a capolista della Lega.

“Dopo aver appreso della conferma della candidatura di Maroni come capolista della Lega a Varese, ora abbiamo la certezza di chi sarà il vero “candidato sindaco” del centrodestra varesino. Non Orrigoni, il quale evidentemente viene utilizzato come “paravento” mediatico, ma proprio il presidente della Regione Lombardia. Questo episodio conferisce alla competizione amministrativa varesina un elemento di chiarezza politica e costituirà per il Pd e per il suo candidato Sindaco Davide Galimberti un ulteriore motivo per proporre ai cittadini un vero cambiamento per la città”.

Tag:

Leggi anche:

  • Violi (M5S) “Maroni. Reato grave, danno ai lombardi”

    “È assurdo che Maroni si dica deluso dopo la condanna in primo grado a un anno per aver fatto ottenere un contratto a una sua collaboratrice in una società controllata dalla Regione Lombardia. A essere delusi e danneggiati sono i lombardi. Le pressioni per le assunzioni nelle società
  • Processo Maroni, condannato ad un anno di carcere

     L’esponente leghista, già segretario federale, è stato condannato a un anno e a 450 euro di multa. L’ex ministro è stato condannato per un solo capo di imputazione con pena sospesa e all’interdizione dai pubblici uffici. Maroni è risultato colpevole del reato di turbata libertà del
  • PD Varese contro il gazebo leghista di piazza Podestà

      “Il commissario bustocco paracadutato in piazza Podestà per dare ordini ai leghisti varesini, nel caparbio tentativo di apparire eroica vittima di un Partito democratico antidemocratico e perfido, proprio non riesce ad evitare il ridicolo, dimostrando ripetutamente la sua scarsa conoscenza
  • La Lombardia nelle mani di Attilio Fontana

    Attilio Fontana diventa così ufficialmente il nuovo governatore, ricevendo dalle mani di Roberto Maroni, governatore uscente, le cariche per prendere in mano la totale gestione della Lombardia. Dopo la vittoria alle passate elezioni regionali, Attilio Fontana fa ufficialmente oggi il suo ingresso