Aggressione con machete, un riconoscimento alle vittime

I due ferrovieri erano stati aggrediti l'11 giugno a Villapizzone da un gruppo di sudamericani

26 ottobre 2015
Guarda anche: Milano
Macheteproblema

Un riconoscimento ai due dipendenti Trenord vittime dell’­aggressione a Villapizzone. La cerimonia si svolgerà domani mattina, martedì 27 ottobre, prima dell’inizio della seduta del consiglio regionale.

Il presidente del Consiglio regional­e della Lombardia Raffaele Cattaneo conf­erirà i riconoscimenti stabiliti dall­’Ufficio di Presidenza ai due ferrovieri­ di Trenord Carlo Di Napoli­ e ­Riccardo Magagnin­, vittime di una efferata aggressione nei­ pressi della stazione di Villapizzone l­’11 giugno scorso.

Il capotreno, che inizialmente aveva rischiato di perdere il braccio, era stato sottoposto a un intervento delicato, grazie al quale gli era stato salvato l’arto.

Tag:

Leggi anche:

  • Gallarate: capotreno aggredito da un nordafricano

    Ancora nella zona del Milanese, un passeggero di origine nordafricana, evidentemente alterato dall’alcol, ha iniziato a infastidire alcune donne presenti sul convoglio ferroviario: una volta intervenuto il capotreno, lo stesso è stato prima spintonato e poi aggredito. Alla stazione di
  • Sale senza biglietto, morde il capotreno

    Era senza biglietto. E quando il capotreno, nel suo giro nei vagoni per verificare che tutti i viaggiatori avessero regolarmente pagato, le ha chiesto di esibire il proprio titolo di viaggio, per tutta risposta lei lo ha prima malmenato e poi morso ad un braccio. Questa la reazione di una
  • “Due eroi dei tempi moderni”. Ecco chi sono i ferrovieri aggrediti con machete. FOTO

    “E’ un riconoscimento doveroso, un gesto di solidarietà umana di tutto il Consiglio regionale e di Regione Lombardia – ha dichiarato il Presidente Cattaneo – a questi due dipendenti che hanno subìto una violenza inaudita. Vogliamo esprimere anche vicinanza istituzionale a
  • Aggressione con machete, migliorano le condizioni del capotreno. Fermati due sudamericani

    L’arto gli è stato infatti riattaccato dopo una lunga operazione. Intanto, sono stati fermati, in nottata, due sudamericani dalla Volante. I due si trovano ancora in Questura, a disposizione degli investigatori. Ufficialmente sono stati “fermati per identificazione” cioè solo