Capotreno aggredito da un gruppo di sudamericani con machete. Perde un braccio

L'aggressione è avvenuta alla stazione di Milano Villapizzone. Ferito anche un macchinista intervenuto per aiutare il collega

12 giugno 2015
Guarda anche: AperturaMilano
Macheteproblema

Un capotreno e un macchinista sono stati aggrediti, nella serata di giovedì 11 giugno, da un gruppo di sudamericani. L’aggressione è avvenuta alla stazione di Milano Villapizzone. 

I sudamericani, almeno tre, ma le notizie non sono ancora precise, si sarebbero scagliati sul capotreno dopo la richiesta di vedere il biglietto.

Uno di loro era armato di machete. L’uomo si è difeso coprendosi con un braccio.

Al momento è ricoverato all’ospedale Niguarda in gravi condizioni e ha perso il braccio. Il macchinista, intervenuto per difendere il capotreno e a sua volta aggredito, ha invece subito un trauma cranico e si trova al Fatebenefratelli.

Non è chiaro se il capotreno abbia perso il braccio durante l’aggressione o gli sia stato amputato in ospedale.

Gli aggressori sono fuggiti prima dell’arrivo della Polizia. Che ora cerca testimoni e sta visionando i filmati delle telecamere.

Tag:

Leggi anche:

  • La Presidente Ghezzi entra nel comitato direttivo dell’EIT

    Gioia Ghezzi, Presidente di FS Italiane, è stata nominata dalla Commissione Europea nuovo membro del Comitato direttivo dell’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT). Le conoscenze e le esperienze di Gioia Ghezzi, insieme agli incarichi ricoperti come Presidente di FS Italiane,
  • M5s “Sicurezza treni, Stato deve garantire sicurezza”

    “E’ lo Stato che ha il compito di garantire la sicurezza, anche sui treni e nelle stazioni ferroviarie; non è più accettabile assistere attoniti a quotidiani atti di violenza perpetrati ai danni di viaggiatori e del personale, nel disinteresse generale. Un silenzio assordante. Esercito o
  • Trenitalia, bilancio positivo primo trimestre 2018: più visitatori e ricavi

    Il primo trimestre 2018, contrassegnato dai problemi alla circolazione ferroviaria causati dalle ondate di maltempo che, tra febbraio e marzo, hanno investito molte regioni italiane, si è chiuso per il trasporto regionale Trenitalia con un aumento di viaggiatori di poco superiore a un punto
  • Maya, la cagnolina che erroneamente ha viaggiato da sola fino a Milano

    Una storia che fa sorridere quella che segue, che vede protagonista una cagnolina di nome Maya che accidentalmente si è ritrovata a viaggiare da sola a bordo del treno diretto a Milano Porta Garibaldi. La storia è iniziata a Gallarate, quando lei è accidentalmente salita sul convoglio mentre il