Alfonso Indelicato

  • Indelicato “Salvini, Saviano e la malavita”

    “Dunque le cose, in disossata sintesi, sono andate così: dopo una serie di reciproche frecciate con inizio durante la scorsa campagna elettorale, Salvini ha minacciato non proprio di togliere la scorta a Saviano, ma di verificare se sussistessero le condizioni per confermargliela. Il che, in
    20 luglio 2018
    Guarda anche: LetterePolitica
  • Saronno, Indelicato “Se le cose di sinistra le fa la destra”

      C’è qualcosa di peggio, per la Sinistra italiana, che perdere le elezioni politiche, perdere le comunali, essere sconfitta nelle sue roccaforti, frantumarsi al suo interno, non sapere che strada prendere. Questo qualcosa  che si è abbattuto sulle disperse truppe e gli smarriti capitani
    04 luglio 2018
    Guarda anche: ItaliaLettere
  • Indelicato (Saronno) “Caro Macron ti scrivo”

    Caro Macron   Siamo lebbrosi, divino Macron, e al vomito induciamo i damerini. Siamo altresì ignoranti e ineducati e ribrezzo facciamo ai signorini.  Siamo di carne e sangue, e non amiamo controfigure e diàfani ologrammi.  Siamo insomma italiani: cuore caldo,  lungo retaggio, bellezza e
    28 giugno 2018
    Guarda anche: Lettere
  • Il 2 giugno. Oltre la festa e il clamore.

    “L’Italia è nata il 2 giugno del ’46? Certamente no. Forse il 17 marzo del ’61, quando viene proclamato il regno partorito dalla cooperazione fra Cavour, Garibaldi, Napoleone III, il ministro Gladstone e il Caso periglioso e benevolo? Neppure. A quale anno, a quale serie di
    04 giugno 2018
    Guarda anche: LettereSaronno
  • Indelicato (Saronno) “Una dittatura con altri mezzi”

    “Si ripongano nel fondo dei cassetti le camicie d’orbace. Gli stivaloni lucidi coi quali marciare sulla litoranea di Alessandria d’Egitto, via nell’ombra di un ingombro ripostiglio. Non marce al passo romano (semmai a quello dell’oca) non adunate oceaniche, filmati
    28 maggio 2018
    Guarda anche: LetterePolitica
  • Lega e M5S “A proposito di forme politiche”

    Al fine di contribuire, in tutta modestia, al dibattito politico in atto, vorrei proporre alcune formule alternative a quella dell’”astensione benevola” che oggi sta consentendo il dialogo (quanto meno ) fra 5 stelle e Lega. “Dubbio metodico”.  Di origine cartesiana, quindi tale da
    14 maggio 2018
    Guarda anche: LetterePolitica
  • Un altro 25 aprile, un’altra occasione persa

      “Un altro 25 aprile batte alle porte, in Italia e a Saronno, con il suo anticipo e il suo prevedibile seguito di polemiche. Non hai fatto abbastanza, non mi hai dato il patrocinio, non sei antifascista, tuonano l’ANPI e i suoi succedanei.  L’Amministrazione dal canto suo tace o
    20 aprile 2018
    Guarda anche: Lettere
  • Appello a Regione Lombardia “Dateci qualcosa di pulito”

    “Chiarisco subito che non mi sono iscritto ai Cinque stelle. Quando dico “qualcosa di pulito” non mi riferisco alla fedina penale del singolo. Questo è un ovvio pre-requisito che come tale, nella sua ovvietà appunto, non dovrebbe far parte di un programma elettorale o politico. È pacifico
    12 marzo 2018
    Guarda anche: LettereLombardia
  • Elezioni regionali “Qual è la vera lega?”

    “Qual è la vera Lega? È quella di Salvini che in Piazza Duomo a Milano mostra alla folla il santo Rosario e giura su di esso  attingendo alle radici profonde di un popolo intero, restituendogli la sua storia e la sua tradizione? O è quella che a Caronno Pertusella  si astiene su una mozione
    28 febbraio 2018
    Guarda anche: Elezioni Regionali 2018Lettere
  • Centri sociali: Il nocciolo della questione

    “Utilizzo il titolo di un noto romanzo di Graham Greene affinché mi guidi e mi incoraggi ad andare al fondo di questo tema oggi al (dis)onore delle cronache. Mi chiedo cioè come si possa essere come sono i membri dei centri sociali che a Macerata, a Piacenza, e in scala minore a Saronno,
    14 febbraio 2018
    Guarda anche: Lettere