Orrigoni risponde a Malerba: “Gioca con la politica come se fossimo negli anni ’80”

Il candidato sindaco del centrodestra critica l'esponente della Lega Civica, dopo la sua indicazione di voto per Galimberti

16 giugno 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016PoliticaVarese
orrigoni2

orrigoni2

Gentile Direttore,

leggo che Malerba, dopo avere fatto una campagna elettorale costosa ed impattante, tutta incentrata sull’odio verso i partiti, dice chiaramente che si allea con il PD . Come tutti i cittadini di Varese rimango leggermente basito, sarebbe stato coerente ed onesto dire ‘entrerò in consiglio e farò opposizione seria’. Invece no!
Poi sento che Galimberti, dopo avere parlato di cambiamento per 4 mesi puntando tutto sull’attacco alla amministrazione uscente, flirta esattamente con quel Malerba che ha accusato sino a ieri di essere guidato dalla vecchia DC e Psi della prima Repubblica varesina e che ha al suo interno una buona parte della giunta uscente. Wow che coerenza!

Ancora nel 2016 c’è chi gioca con la politica come se fossimo negli anni ’80. C’è chi sputa insulti e sentenze, lancia certezze e poi però pur di conquistare uno strapuntino o una carica in un cda è disposto a perdere la propria dignità e a rimangiarsi tutto. Il problema di questa politica è che ci sono persone, non poche, che venderebbero l’anima pur di vincere o avere un pezzo della torta. Probabilmente perché accecate dal potere o forse perché, in cerca di lavoro, hanno bisogno di uno stipendio facile, pagato con i soldi di noi cittadini.

IO come sapete bene a questo gioco non ci sono stato e non ci starò mai. Ho detto no alle richieste di inciucio che mi sono arrivate da Malerba e Co. Ho chiesto ai politici che si sono adoperati in manovre oscure di non chiamarmi neanche: primo perché non conosco le regole di questi giochetti, e sinceramente non voglio neanche conoscerle e, secondo, perché non mi interessa.
Sì non mi interessa vincere queste elezioni ad ogni costo. Non mi interessa vincere se devo mettere sotto lo zerbino i miei valori. IO sono Paolo Orrigoni, lo sono sempre stato nel lavoro e nella famiglia e lo sarò sempre anche in questa esperienza politica, semplicemente Paolo Orrigoni. Vado per la mia strada. Seguo il mio credo e seguo la mia filosofia. Una filosofia che forse cozza e stride in questo mondo in cui invece sembra vincere la tattica politica, l’astuzia e l’accordo, in cui sembra vincere il tranello e l’immagine di facciata. IO sono quello che sono, posso piacere o meno ma sono io. Con la mia storia i miei valori la mia faccia.
Non sono disposto a vincere ad ogni costo. Sono disposto a vincere solo se saranno i cittadini a dire Sì alla mia persona ed al mio programma. Non con accordi notturni che cercano di spostare voti come se fossero matite, senza pensare che il voto è stato dato da persone che hanno un nome e un cognome. La mia dignità e la mia credibilità non sono in gioco oggi e non lo saranno mai domani. Perché la vera serenità te la porti a letto la notte se di giorno sei stato pienamente te stesso, a prescindere da giorni di sconfitta o di gloria.

E così sarà. Probabilmente sarà più difficile, ma se sarò eletto sarò libero di dare concretezza e trasparenza al mio progetto.

Grazie per l’attenzione.
Paolo Orrigoni

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già