Orrigoni e Ballerio: “Varese si fonda sul lavoro”

Il candidato del centrodestra insieme al noto imprenditore

15 giugno 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016LavoroPoliticaVarese Città
orrigoni

Paolo Orrigoni, candidato sindaco del centrodestra e Rinaldo Ballerio, imprenditore e candidato consigliere della Lista Paolo Orrigoni Sindaco, hanno parlato oggi di Varese e lavoro.

“Varese si fonda sul lavoro: è molto più di uno slogan, di un titolo – ha detto Orrigoni -, è il vero fondamento di qualsiasi attività. Mi fa piacere che da quando abbiamo iniziato a parlare di lavoro questo sia diventato un tema centrale, che altri candidati l’abbiano preso in esame. Non esiste nessun programma senza lavoro, per dare stabilità alla comunità e alle famiglie. Su questo dobbiamo fondare l’attività amministrativa per enfatizzare le opportunità di lavoro. Per essere lo stimolo al lavoro”.

“Varese è una città fondata sul lavoro, in questo mese tanta gente ci ha avvicinato e ci ha parlato di questo tema – ha precisato Ballerio -. Per chi non ha un impiego, a soffrirne sono in tanti: il papà, il nonno, diventa la preoccupazione di una famiglia. Cosa possiamo fare? Non siamo il ministero del Lavoro, ma possiamo fare azioni a breve e lungo termine. Il lavoro è il punto zero”.

Per il breve termine, Orrigoni ricorda alcuni punti illustrati nelle scorse settimane: il rilancio e la rigenerazione per l’urbanistica, il rilancio delle parti degradate in città, gli appalti a km 0 per l’attività di rigenerazione e per favorire le imprese del territorio, la sburocratizzazione, il coinvolgimento dell’università.

“Una proposta a breve termine è aprire lo sportello Varese Lavora – spiega Ballerio – con un indirizzo email dedicato dove chi ha un’idea, un problema o un’opportunità per creare lavoro possa scrivere per avere aiuto e risposte, una casella privilegiata per un supporto concreto. Per il lungo periodo, il professor Dipak Pant della Liuc, come ho già detto, ha parlato delle Terre di cuore. Al di là del nome, dobbiamo fare di Varese un brand prestigioso per edilizia, commercio, turismo e aziende. Varese deve essere sinonimo di affidabilità e ben fatto! Un ecosistema affidabile aiuterà a vendere il nostro prodotto e ciò avrà un impatto positivo sul lavoro”

“Sta partendo una nuova rivoluzione – precisa – dopo l’ e-commerce e le app, il mondo nuovo è quello dell’IoT. Varese è già ben messa, ci sono tante aziende che già sono su questo settore. L’ internet delle cose deve diventare la nuova eccellenza di Varese, come anni fa fu per gli antifurti. E’ un’ opportunità gigantesca. Dobbiamo fare sistema, uso per una volta questa espressione abusata, coinvolgendo tutti, organizzando magari a Varese una fiera IoT”.

Ha concluso Orrigoni: “Le visioni a lungo periodo vanno coltivate e stimolate, per cambiare, convincere la gente sulle nuove opportunità. L’ approccio dell’amministrazione comunale deve essere aperto non solo per l’attività gestionale dentro il comune. Non si può rimanere in disparte, ma bisogna essere attivi. Il Comune può e deve creare stimolo alla cultura dell’impresa e del lavoro”.

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio