Mercallo: il Comune apre il Fondo per i defibrillatori

La Giunta guidata da Andrea Tessarolo attua il piano insieme a Fondazione Comunitaria del Varesotto

21 aprile 2016
Guarda anche: Laghi
IMG_2119

In data 20 aprile 2016, presso la Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, è stato costituito, dal Comune di Mercallo (VA), un nuovo Fondo separato ad erogazione corrente finalizzato alla raccolta fondi a sostegno del “Progetto DEA (Acquisto Defibrillatori Semi-Automatici Esterni)”.
Il nuovo Fondo va ad aggiungersi agli oltre settanta già in essere presso la Fondazione.
Per la sottoscrizione dell’atto costitutivo del Fondo sono intervenuti: Andrea Tessarolo – Sindaco del Comune di Mercallo, Marzia Miglierina – Vice Presidente e Carlo Massironi – Segretario Generale della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus.
La Giunta del Comune ha deliberato la costituzione del Fondo separato per favorire l’acquisto di defibrillatori salva vita che potrebbero rivelarsi risolutivi nei primi casi di malore accusato da studenti di Istituti scolastici, sportivi ed in generale da cittadini che dovessero avere bisogno sul territorio mercallese. La delibera è stata assunta in considerazione del consenso riscontrato per l’iniziativa da parte di privati cittadini, imprenditori ed associazioni che intendono sostenere economicamente il progetto.
Inizialmente è stata programmata l’installazione di un defibrillatore sul territorio comunale (piazza Balconi) mentre un altro strumento verrà dato in dotazione alla Polizia Locale.
La costituzione del Fondo separato ad erogazione corrente non comporta alcun onere a carico del Comune di Mercallo in quanto tutte le incombenze di raccolta e gestione del fondo sono di competenza della Fondazione Comunitaria.
Proprio per favorire la raccolta di donazioni, con la collaborazione della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, è stato formalizzato questo strumento di raccolta fondi che rappresenta una valida ed innovativa forma di fundraising già utilizzata da numerose Organizzazioni no-profit.
Le donazioni dovranno messere effettuate sul conto corrente intestato alla Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus presso INTESA Sanpaolo Private Banking di Varese – IBAN: IT87 N032 3901 6006 7000 1966 911 con causale “Fondo corrente: Comune di Mercallo – Progetto DEA”.
La Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus promuove il miglioramento della qualità della vita della Comunità di riferimento stimolandone lo sviluppo civile, culturale, ambientale, ed economico e sviluppa la cultura del dono e la coesione sociale.
Tutte le notizie e le informazioni sulla Fondazione sono rilevabili sul sito www.fondazionevaresotto.it

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio