“In acqua insieme”: a Somma Lombardo i disabili entrano gratis in piscina

Lanciato il nuovo progetto di inclusione sociale voluto da Spes e Fondazione Comunitaria del Varesotto

08 settembre 2016
Guarda anche: Malpensa
somma

Una piscina per tutti: con il progetto “In acqua insieme”, promosso e finanziato da Spes in collaborazione con Fondazione Comunitaria del Varesotto, l’impianto sommese punta sull’attività sportiva per abbattere le barriere sociali e promuovere l’inclusione. L’iniziativa, che prenderà il via a partire dal 4 ottobre 2016, offre l’opportunità alle persone con disabilità, anche non residenti a Somma, di poter accedere gratuitamente all’impianto e avere a disposizione, in caso di bisogno e necessità, un operatore.

I giorni dedicati a questi iniziativa saranno tutti i martedì e venerdì, dalle 10.30 alle 12.30. L’ingresso gratuito va prenotato, anche via telefono, per questioni organizzative e logistiche. «Ora la nostra è davvero una piscina per tutti – ha dichiarato Andrea Gambini, Amministratore unico di Spes – In questi anni abbiamo lavorato per offrire servizi e attività a tutte le fasce di età: dai neonati agli anziani. Con questo progetto, per il quale ringrazio la Fondazione Comunitaria del Varesotto per il supporto dato, mettiamo un altro tassello e lanciamo un messaggio importante: la pratica dello sport e le strutture sportive non devono avere barriere, ostacoli o impedimenti soprattutto per chi ha qualche disabilità. E’ questa un’iniziativa al momento unica nel nostro territorio e che nasce grazie alla sinergia tra Spes, Amministrazione e Fondazione Comunitaria del Varesotto».

Parole di soddisfazione sono state espresse anche dal sindaco Stefano Bellaria, presente in conferenza insieme all’assessore Edoardo Piantanida: «Vorrei innanzi tutto sottolineare il metodo di collaborazione che ci ha permesso di ottenere questo risultato e che ritengo sia l’unico modo per superare difficoltà che sembrano insormontabili. Quanto fatto per la piscina sarebbe bello poterlo replicare anche per le altre strutture sportive della città, al fine di renderle sempre più accessibili». La piscina di Somma Lombardo è una struttura con zero barriere architettoniche. Nei mesi scorsi, infatti, negli ambienti dell’impianto sono stati realizzati alcuni lavori per ottimizzare l’accessibilità agli spogliatoi e alla zona delle vasche, è stato installato un nuovo ascensore e sistemati anche una serie di dettagli indispensabili, come ad esempio il posizionamento di alcuni asciugacapelli.

«l primi obiettivi che ci siamo posti e abbiamo raggiunto sono stati la riqualificazione e il rilancio dell’impianto – ha spiegato Andrea Gambini – Oggi la piscina sommese può essere considerata un modello sia sotto il profilo strutturale che dei corsi e delle attività che proponiamo. Dopo aver consolidato questo traguardo abbiamo pensato di rendere questa struttura un punto di riferimento per tutti, anche per le persone con disabilità, poiché crediamo che lo sport sia un volano importante per favorire l’inclusione sociale, oltre che garantire il benessere psicofisico della persona»

«La Fondazione Comunitaria del Varesotto esiste da 15 anni – ha spiegato il segretario generale Carlo Massironi – e ha finanziato oltre 2000 progetti per un valore di 46 milioni di euro. Per quanto riguarda “In acqua insieme”, Spes e Comune hanno seguito l’iter tipico dei bandi. Ed è stato scelto poiché tra i più significativi, dal momento che ha come obiettivo l’inclusione di persone svantaggiate attraverso la pratica di una disciplina sportiva».
A metà ottobre, poi, nella piscina di Somma inizierà il Corso di salvamento, che darà l’abilitazione di poter operare sia in acque chiuse, sia in acque aperte. L’iniziativa è certificata dalla Società Nazionale di Salvamento e gli esami finali per ottenere il brevetto nazionale ed europeo si svolgeranno a Somma (per le acque chiuse) e a Genova (per quelle aperte). E’ questo l’ultimo corso che darà la possibilità di abilitarsi anche agli under 18, poiché da gennaio, con il cambio della normativa, potranno iscriversi solo i maggiorenni. E proprio a inizio 2017 prenderà il via il Corso per Istruttori.
Per prenotazione ingressi gratuiti per persone con disabilità, iscrizione ai corsi e informazioni chiamare 0331-982232, oppure scrivere una mail a piscinasomma@gmail.com.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto: la BPM Sport Management espugna il Foro Italico

    Arriva la terza vittoria in sette giorni. La BPM Sport Management ha iniziato il nuovo anno veramente alla grande. A farne le spese questa volta è la SS Lazio Nuoto che, alla Piscina del Foro Italico, è uscita sconfitta per 9-17 (1-7, 3-1, 3-6, 2-3). Ottime le prestazioni di Mirarchi e Luongo,
  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per
  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi