Maroni si candida alle comunali. Forza Italia divisa

Gli azzurri non sono tutti d'accordo nella scelta del governatore della Lombardia di presentarsi alle elezioni come capolista della Lega Nord

19 aprile 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016Varese Città
FB_IMG_1460975070680

Maroni candidato capolista della Lega Nord. La notizia non entusiasma tutti all’interno di Forza Italia, anche questa volta principale alleato del Carroccio. Piero Galparoli, duro e puro del forzismo, e berlusconiano di ferro, non apprezza determinati “escamotage”.

“È un’opinione personale, per carità – ha detto Galparoli – ma che qualcuno si candidi al consiglio comunale, ben sapendo che in ogni caso si dimetterà e non farà il consigliere comunale, non lo trovo corretto. Mi riferisco anche alla candidatura di Maroni”.

Di diverso avviso il segretario cittadino Roberto Leonardi. 

“Credo che la possibilità di una candidatura di Roberto Maroni sia proprio una bella notizia! Io potrei chiederlo a Lara Comi o Luca Marsico perché in realtà la lista di Forza Italia ha 32 capolista, ma la loro presenza sarebbe una ulteriore  prova della compattezza di una squadra, un loro gesto d’amore per la città e per tutti i militanti del territorio che li hanno sempre sostenuti con la passione e l’entusiasmo che caratterizza Forza Italia”.

Tag:

Leggi anche:

  • Arcisate-Stabio, Cattaneo: “Giornata storica”

    “È una giornata storica: viene completato oggi un percorso che ha portato ad avere un collegamento trasfrontaliero che migliorerà le relazioni tra Varese, il Canton Ticino, Como e tra qualche mese anche verso l’aeroporto di Malpensa”: è il commento del Presidente del Consiglio regionale
  • Liceo Crespi di Busto premiato tra i migliori in Italia

    “Oggi premiamo il Liceo Classico ‘Crespi’ di Busto Arsizio, che e’ risultato il primo liceo classico entro un raggio di 30 Km da Milano nella classifica delle performance che i suoi ex alunni hanno avuto nei tre anni di studi universitari in base alla classifica annuale
  • Referendum in Lombardia, 22 ottobre

    “Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai
  • In Consiglio la commemorazione dell’ex assessore regionale Vito Sonzogni

    Il Consiglio ha ricordato oggi l’ex assessore regionale Vito Sonzogni. Architetto, disegnatore, politico bergamasco, è scomparso a 93 anni nella notte fra il 20 e il 21 luglio. “Sonzogni ha portato la sua grande passione dentro la vita politica, attraverso il suo lavoro per il bene comune”