Galpa e Dorsi: la coppia con stile di Forza Italia. “Vinceremo al primo turno”

Piero Galparoli e Giovanna Favero scendono in campo nella lista azzurra alle prossime comunali

18 aprile 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016Varese Città
FB_IMG_1460975090431

Galpa e Dorsi. Si presentano con i nomi con cui sono più conosciuti, Piero Galparoli e Giovanna Favero Dorsi, figure celebri a Varese rispettivamente per sport e politica e per istruzione e imprenditoria nel campo dell’acconciatura e dell’estetica, che correranno insieme con il ticket uomo-donna (secondo la nuova legge elettorale che consente la doppia preferenza per il consiglio comunale) alle prossime elezioni.

La presentazione ufficiale questa mattina, lunedì 18 aprile, nella sede di Forza Italia, con il segretario cittadino Roberto Leonardi.

“Sono i primi due nomi che presentiamo – ha detto Leonardi – e sono molto soddisfatto. Rappresentano il rinnovamento nella continuità e l’innovazione. Galparoli è una personalità di spicco, con una lunga esperienza, ed oggi conosciuto anche per il suo impegno nello sport. Giovanna Favero il mondo legato ai giovani, all’istruzione. Sport e giovani sono un binomio importante per noi”.

“Daremo il via ad una serie di incontri in tutte le castellanze – ha detto Galparoli – incontrando residenti e personalità del mondo del lavoro. Il nostro sostegno va a Paolo Orrigoni, che ha scelto di candidarsi ed è una cosa importante. Stiamo riscontrando un grande apprezzamento. Sono convinto che si possa vincere anche al primo turno”.

“Il dialogo con i giovani è importante – ha sottolineato Favero – nel nostro campo, noi applichiamo il dualismo studio-professione, alternando la parte teorica all’impegno nelle aziende. Un’idea per la formazione dei giovani che può essere portata anche nel pubblico”.

I candidati non temono la concorrenza di Stefano Malerba, candidato sindaco della Lega Civica, che potrebbe “rubare” voti al centrodestra, dal momento che i suoi sostenitori provengono da quell’area.

“Sono convinto che possano portare via voti anche al centrosinistra – ha continuato Galparoli – e non riusciranno a sottrarre consensi alla nostra parte”.

Leggi anche:

  • Varese Calcio: ecco i nuovi assetti societari

    Soddisfatto il massimo dirigente biancorosso: “Abbiamo voluto dare un forte segnale di compattezza – dice Ciavarrella – e siamo felici di allargare il gruppo dei soci a Paolo Basile che con il suo entusiasmo e la sua competenza potrà dare una grossa mano alla causa biancorossa.
  • Varese: un centrosinistra compatto e moderato piega un centrodestra logorato

    In politica come nello sport, i risultati arrivano per il giusto mix di meriti dei vincitori e demeriti degli sconfitti: impossibile stabilire il confine tra gli uni e gli altri, tuttavia s’impone un’analisi per capire le cause di un risultato, nella “piccola” dimensione di
  • Clamoroso a Varese: il nuovo sindaco è Davide Galimberti

    Alle urne il 50.23% degli aventi diritto, 5 punti in meno rispetto al primo turno di due settimane fa. Davide Galimberti totalizza 16.814 voti, pari al 51.84%: lo sfidante Paolo Orrigoni si ferma al 48.16%, con 15.621 voti. Da notare come Orrigoni abbia perso 1100 voti tra un turno e l’altro,
  • Varese: ecco la scheda per il ballottaggio

    Le modalità di voto sono estremamente semplici: basta infatti tracciare una X sul riquadro del candidato sindaco prescelto, senza scrivere nulla (le preferenze e i voti di lista venivano assegnati solo al primo turno). A Varese la sfida è tra Paolo Orrigoni della coalizione di centrodestra