Galimberti a Capolago: “Attenzione alle piccole cose”

Il candidato sindaco del centrosinistra inizia un nuovo giro nei rioni

18 maggio 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016PoliticaVarese
galimberti

Dopo la “raccolta delle idee”, stimolata dal confronto quotidiano con residenti, esercenti e membri delle associazioni attraverso un tour de force in tutti i rioni cittadini, per Davide Galimberti inizia la fase conclusiva della campagna elettorale: il ritorno negli stessi rioni per spiegare il programma, arricchito degli spunti colti, appunto, nel precedente tour.

Martedì sera, al circolo di Capolago, la prima tappa: una settantina le persone presenti, in un ambiente fresco e brillante che ha recentemente inaugurato la nuova gestione e si propone di essere il vero centro del quartiere.

“Strade, marciapiedi, fognature: nello stanziamento straordinario per i rioni che prevederò ci sarà particolare risalto proprio per le opere di piccola manutenzione” esordisce l’aspirante primo cittadino, affiancato da Alessandro Pepe e Rossella Dimaggio, i due candidati rionali nella lista del Partito democratico.

Dopo aver delineato per sommi capi il proprio programma, che prevede come primo atto la definitiva revoca del parcheggio alla Prima Cappella definito “uno scempio” e prosegue poi con particolare attenzione al sociale, alla mobilità (“Varese deve avere un collegamento diretto con Malpensa”) e alla riqualificazione delle aree dismesse (“Pensate al Chilometro Rosso realizzato da Bergamo a fianco dell’autostrada A4”), Galimberti ha fatto intervenire proprio Pepe, giovane componente della banda di Capolago da lui definita “un vero patrimonio da tutelare”, e Dimaggio, maestra alla scuola Baracca che ha posto l’accento “sui bandi nazionali ed europei non sfruttati dall’attuale amministrazione per ristrutturare gli edifici scolastici”.

Nel complesso è emerso il ritratto di un rione, anzi di un “paese” come lo chiamano in molti, decisamente vivo, grazie al contributo proprio del circolo, della banda, della scuola, della parrocchia e del gruppo Alpini: un borgo “caratterizzato anche da corridoi verdi spettacolari e per questo da tutelare sino in fondo, evitando nuovi disastri come l’albergo realizzato in via Tasso per il quale non sono nemmeno state concluse le opere di compensazione” rimarca Daniele Zanzi, capolista della civica Varese 2.0, intervenuto in chiusura poco prima di Monica Morotti della lista Galimberti Sindaco.

Il tour proseguirà mercoledì sera, alle ore 21, alla pizzeria Giardino della Brunella, quindi giovedì alla stessa ora alla Locanda di Bacco a Bregazzana e venerdì alla sala polivalente di via Saffi per Avigno e Velate.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti