Valcuvia: la Polizia Provinciale sorprende i bracconieri

Lacci armati come cappi lungo le piste degli ungulati. Soddisfatto il consigliere Mirabelli

07 aprile 2016
Guarda anche: Luinese
Polizia provinciale

Proseguono con successo le azioni di contrasto del bracconaggio.

Qualche giorno fa gli agenti del Nucleo faunistico della Vigilanza Ittico venatoria, durante un servizio di controllo mirato alla repressione del bracconaggio ed effettuato in una zona boschiva in Valcuvia, hanno trovato due lacci armati per la cattura di ungulati, in particolare caprioli e cervi,  presenti in alta densità proprio in quella zona. La caccia con tali mezzi è vietata.

Il sistema di cattura posizionato dai bracconieri era costituito da due cordini di acciaio flessibile, opportunamente posizionati su rami recisi e infissi nel terreno atti a sostenerli, fissati solidamente e formanti un cappio.

I lacci sono stati armati e posizionati in una punto ben preciso, ovvero proprio in prossimità di passaggi obbligati e lungo una pista tracciata in seguito al frequente passaggio di ungulati.

L’intervento degli agenti della Polizia provinciale ha sventato le intenzioni dei bracconieri. Si tenga in considerazione poi che gli animali che rimangono impigliati in questo tipo  di trappole, nel tentativo di liberarsi, causano la chiusura del laccio e il cappio provoca il lento soffocamento dopo lunga agonia.

«Azioni di questo tipo – ha dichiarato il Consigliere provinciale  alla Sicurezza Fabrizio Mirabelli – da un lato salvano da una morte atroce molti ungulati e dall’altro lanciano un segnale forte a coloro che cacciano in barba al rispetto delle regole e con strumenti illeciti. La continua presenza degli agenti della Polizia provinciale è una risposta concreta per la tutela dell’ambiente, del nostro patrimonio faunistico e del mondo venatorio, la stragrande maggioranza, che pratica l’attività con correttezza e rispetto di norme e territorio».

 

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo