Salvini candidato sindaco a Milano. In cambio la Lega pronta a cedere Varese a Forza Italia

In cambio dell'appoggio degli azzurri alla ''battaglia'' del segretario federale per il capoluogo di regione, i lumbard sarebbero disposti a cedere la città simbolo

19 giugno 2015
Guarda anche: MilanoPoliticaVarese
Salvinifoto

Tra pochi mesi Matteo Salvini dovrà decidere se presentarsi alle prossime elezioni comunali. Come candidato sindaco di Milano. 

Un’opzione, quella di correre per Palazzo Marino, che il segretario federale leghista non ha mai tenuto nascosta. Anche se in molti sconsigliano questa scelta per il leader nazionale di un partito.

Salvini tuttavia sembra essere sicuro della strada che sta percorrendo. Chiaramente, per puntare alla vittoria nella metropoli occorre presentarsi con una coalizione molto ampia, evitando divisioni all’interno del centrodestra.

Così la Lega, per ottenere l’appoggio degli azzurri al proprio leader, sarebbe disposta cedere la figura di candidato sindaco di Varese agli alleati. I quali avrebbero già individuato il possibile candidato sindaco. Anche se per il momento è tutto ufficioso.

 

Il nome sarebbe quello del consigliere regionale e vicecoordinatore provinciale di Forza Italia Luca Marsico.

Marsico, noto avvocato e professionista molto stimato in città (ha lo studio in società proprio con il sindaco Attilio Fontana), avrebbe la statura giusta per ricoprire il ruolo di candidato. Ed è apprezzato anche dal Carroccio, oltre a poter raccogliere consenso nella società civile.

Niente di ufficiale, naturalmente, ma sull’ipotesi Marsico i vertici azzurri starebbero già lavorando.

Ma per far “digerire” un candidato sindaco di Forza Italia alla base lumbard occorrerebbe una contropartita pesante. Ovvero il pieno sostegno al segretario federale Matteo Salvini per l’eventuale corsa a Milano. Non solo. Sul piatto dovrebbe essere messa anche Busto Arsizio. Qui si tornerà alle urne l’anno prossimo, insieme a Varese, e il sindaco forzista Gigi Farioli, proprio come Fontana, è arrivato ormai ai due mandati consecutivi. Sempre per lasciare Varese agli alleati, i lumbard potrebbero chiedere di esprimere il candidato di Busto. Insomma, la partita per le prossime elezioni è iniziata. E per il centrodestra sarà dura battersi con un Pd che appare in vantaggio.

Tag:

Leggi anche:

  • Arcieri di Varese, per i 40 anni una festa sociale a Calcinate degli Orrigoni

    Era il 19 luglio del 1977 quando la società, affiliata alla Federazione Italiana Tiro Con l’Arco, apriva per la prima volta le porte ai giovani. La compagnia Arcieri di Varese, festeggia il suo 40esimo anno di età, 40esimo anno di promozione sportiva e sociale nel territorio, 40esimo anno di
  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim
  • Gite in Lombardia presenta “Al Poncione di Ganna”

    Gite in Lombardia organizza per il 14 agosto una giornata in mezzo alla natura, con metà il Monte Poncione di Ganna, una montagna delle Prealpi Varesine alta 993m slm. “Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo.
  • Calcio – Il Varese si presenta ufficialmente e va in ritiro

    Oggi è il giorno del raduno, ieri sera si sono tenute le presentazioni ufficiali della nuova dirigenza biancorossa: è così che il Varese si appresta a vivere da protagonista la prossima stagione in serie D. Primo acquisto fra tutti mister Salvatore Iacolino, lo specialista di questa categoria: