Regione Lombardia si prepara alla fine delle Province

Il sottosegretario Nava illustra l'ipotesi delle nuove forme di aggregazione che sostituiranno gli attuali enti

22 dicembre 2015
Guarda anche: MilanoPolitica
Daniele-Nava_1-1

A partire da gennaio, Regione Lombardia costituirà un Tavolo interassessorile e aprirà un confronto con il Sistema delle autonomie, per elaborare una proposta di legge di riordino degli Enti locali e di ridistribuzione e razionalizzazione delle competenze da sottoporre al Consiglio regionale. In questo percorso, che nasce a valle delle modifiche legislative nazionali, anche di natura costituzionale, “anche i piccoli Comuni e le loro rappresentanze saranno ascoltati e le loro proposte e osservazioni saranno tenute nel dovuto conto”.
E’ quanto ha assicurato oggi il sottosegretario alle Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione
negoziata della Regione Lombardia Daniele Nava, che ha incontrato, in mattinata, a Palazzo Pirelli, la presidente
Franca Biglio e i delegati dell’Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia (Anpci).

“Uno dei punti su cui sarà necessario lavorare – ha spiegato Nava – sono le forme di aggregazione che dovranno necessariamente nascere, una volta che
saranno abolite definitivamente le Province, per gestire servizi e funzioni che finora le stesse Province hanno esercitato e in
parte esercitano ancora. E’ anche indispensabile eliminare le duplicazioni di competenze”.

“A livello geografico – ha spiegato ancora il sottosegretario – non è detto che le future aggregazioni debbano avere gli stessi confini territoriali delle attuali Province. Come ipotesi di lavoro, stiamo ragionando sulla suddivisione in aree omogenee che considerino una fascia montana e pedemontana, un’area centrale metropolitana e una zona di pianura. All’interno di questa macro divisione ci potranno poi essere aggregazioni più piccole. C’è un intero sistema da ripensare e il contributo di chi vive quotidianamente le problematiche dei piccoli Comuni è molto prezioso, a patto che si superino le logiche campanilistiche e ci si apra a una visione più ampia”.

Tag:

Leggi anche:

  • Arcieri di Varese, per i 40 anni una festa sociale a Calcinate degli Orrigoni

    Era il 19 luglio del 1977 quando la società, affiliata alla Federazione Italiana Tiro Con l’Arco, apriva per la prima volta le porte ai giovani. La compagnia Arcieri di Varese, festeggia il suo 40esimo anno di età, 40esimo anno di promozione sportiva e sociale nel territorio, 40esimo anno di
  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim
  • Gite in Lombardia presenta “Al Poncione di Ganna”

    Gite in Lombardia organizza per il 14 agosto una giornata in mezzo alla natura, con metà il Monte Poncione di Ganna, una montagna delle Prealpi Varesine alta 993m slm. “Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo.
  • Calcio – Il Varese si presenta ufficialmente e va in ritiro

    Oggi è il giorno del raduno, ieri sera si sono tenute le presentazioni ufficiali della nuova dirigenza biancorossa: è così che il Varese si appresta a vivere da protagonista la prossima stagione in serie D. Primo acquisto fra tutti mister Salvatore Iacolino, lo specialista di questa categoria: