Province, firmata intesa da 200 milioni di euro. Salvo il trasporto pubblico locale

Il sottosegretario Nava: ''Grazie al nostro impegno garantiremo servizi essenziali ai cittadini''

17 dicembre 2015
Guarda anche: LombardiaVarese
Daniele-Nava_1-1

Daniele-Nava_1-1

Regione Lombardia garantirà per il 2016, 2017 e 2018 alle Province un finanziamento complessivo annuale di 200 milioni di euro – che comprendono anche 20 milioni aggiuntivi per il trasporto pubblico locale – per esercitare le funzioni delegate e pagare il personale a queste dedicato. In più, Regione Lombardia, insieme ai Comuni e all’intero sistema degli Enti locali, s’impegna a riassorbire per intero il personale in sovrannumero delle Province stesse. 

FIRMATA INTESA – E’ quanto prevede l’intesa raggiunta e firmata ieri pomeriggio, nel corso della riunione dell’Osservatorio regionale, da Regione Lombardia, Province, Upl e Anci. Presenti il sottosegretario alle Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione negoziata Daniele Nava, l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia e l’assessore al Post Expo e Citta metropolitana Francesca Brianza.

GARANTITI SERVIZI ESSENZIALI – “Già nel 2015 – ha spiegato Nava – Regione Lombardia ha garantito un’erogazione straordinaria di 30 milioni di euro per permettere la chiusura dei bilanci delle Province. Con questa intesa, assicuriamo alle Province stesse la capacità di svolgere le funzioni delegate e pagare il personale, con una particolare attenzione al trasporto pubblico locale. Ancora una volta, grazie all’impegno di Regione Lombardia, servizi essenziali per i cittadini come il trasporto pubblico, l’assistenza ai disabili e la manutenzione delle strade potranno continuare a essere erogati nei prossimi anni”.

REGIONE FA SUA PARTE FINO IN FONDO – I finanziamenti da parte dello Stato per le funzioni fondamentali sono insufficienti. Nella legge di stabilità è previsto un taglio complessivo di 72 milioni (13 per Regione Lombardia). Regione Lombardia ha fatto il massimo sforzo possibile per riscontrare le richieste delle Province, in particolare sul Tpl. Il sistema delle Regioni riceve 800 milioni dallo Stato su questo tema, Regione Lombardia ne aggiunge 450.

DANNI RIFORMA DELRIO – L’accordo è giunto dopo mesi di trattative e riesce a preservare sia i lavoratori sia i servizi ai cittadini. “Regione Lombardia ha fatto la sua parte, ma certo non può sostituirsi al Governo nel riparare ai danni della riforma Delrio”, sottolinea Nava.

RIFORMA COSTITUZIONALE – Il 2016 sarà un anno di transizione con la probabile approvazione della Riforma costituzionale che porterà all’abolizione delle Province e alla nascita di qualcosa di nuovo. Anche su questo, Regione Lombardia farà la propria parte, aprendo da gennaio un confronto con il sistema delle autonomie per elaborare una proposta di legge da sottoporre al Consiglio regionale.

LUNEDÌ RIUNIONE CON SINDACATI – Per quanto riguarda il tema del personale, nella giornata di lunedì ci sarà un incontro operativo con i sindacati per proseguire il lavoro già iniziato, confermando l’obiettivo che nessun lavoratore venga lasciato a casa.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti