Gestioni associate dei Comuni, Nava: “Bisogna ascoltare i sindaci”

Un'altra proroga alla legge sull'obbligatorietà dei servizi associati, che in Lombardia riguarda oltre 900 municipalità

28 dicembre 2015
Guarda anche: LombardiaVarese
Daniele-Nava_1-1

Nel Decreto ‘Milleproroghe’ licenziato dal Consiglio dei Ministri prima di Natale è stata inserita anche la proroga al 31 dicembre 2016 per l’obbligatorietà delle gestioni associate dei Comuni (che in Lombardia interessa oltre 900 municipalità). “Un altro rinvio, siamo al quarto, che dimostra l’inefficacia di questa legge – commenta il sottosegretario alle Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione negoziata Daniele Nava -. Diventa a questo punto importante riscrivere con i sindaci, non con i burocrati, una nuova norma che tenga conto dei nuovi assetti degli enti locali, per garantire ai cittadini servizi migliori ed efficienti”. 

FUNZIONI FONDAMENTALI – L’obbligo di gestione associata per i piccoli Comuni sotto i 5.000 abitanti (3.000 per quelli montani), tramite Unione o convenzione, riguarda nove funzioni
fondamentali dalla segreteria ai trasporti, dalla scuola all’urbanistica. “La gestione associata obbligatoria, come attualmente normata, non tiene conto delle realtà e particolarità del territorio lombardo – prosegue il sottosegretario -. La Lombardia ha il primato nazionale dei
comuni in obbligo GAO. Da tempo, attraverso un confronto serrato con i rappresentanti dei Comuni e le Prefetture, chiediamo una sospensione della norma”.

AVVIARE CONFRONTO SERIO – “Il Governo – conclude Nava – ha preferito attuare l’ennesima inutile proroga che dà un ulteriore colpo alla credibilità dei processi aggregativi che, con tanta
fatica, stiamo cercando di attuare. Siamo disponibili a un confronto serio partendo dal territorio, per avviare percorsi aggregativi che vadano nell’ottica del risparmio e dell’efficienza. Non siamo disponibili a continue prese in giro”.

Tag:

Leggi anche:

  • La Sport Management pronta a gestire direttamente la sezione nuoto

    È pronta a nuotare da sola la Sport Management che al termine dell’attuale stagione agonistica chiuderà il progetto comune con il Team Nuoto Lombardia, per intraprendere un nuovo capitolo dell’avventura aziendale che vedrà la società del presidente Sergio Tosi sempre più protagonista
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management si mette in mostra anche in nazionale

    Si toglie una bella soddisfazione il mastino della BPM Sport Management Stefano Luongo che vince la Coppa del Brasile. L’atleta, infatti, è in questi giorni in Sud America e recentemente ha issato al cielo, con il Botafogo, il trofeo più prestigioso della pallanuoto carioca, con Luongo che si
  • Presentazione della quinta edizione della gara podistica “Tra Ville e Giardini”

    Conferenza stampa Domani, mercoledì 14 giugno 2017, alle ore 12 in Sala Matrimoni del Comune di Varese Intervengono: Dino De Simone, assessore allo Sport del Comune di Varese Rinaldo Francesca, presidente Runner Varese Daniele Donati, presidente di Tincontro, associazione di volontariato ONLUS
  • Pokerissimo Italia al Liechtenstein, ma per la vetta non basta

    Tutto sommato è stato un bel 5 a 0 quello rifilato ieri sera dall’Italia del ct Ventura al Liechtenstein, ma a causa della differenza reti la nazionale azzurra continua a sostare in seconda posizione nella classifica del girone G. Davanti non può che esserci la Spagna, squadra che