Interreg, Brianza: “Grande opportunità per i territori di confine”

L'assessore regionale: "Il nostro impegno durante questa legislatura è cercare di implementare la collaborazione con i vicini svizzeri"

23 febbraio 2017
Guarda anche: LombardiaPolitica

“La grande partecipazione di oggi a questo incontro, conferma che il messaggio iniziale e’ passato e che sono state colte le opportunita’ rappresentate dall’Interreg”. Cosi’ l’assessore regionale con delega ai Rapporti con la Confederazione Elvetica Francesca Brianza, ha aperto il suo intervento oggi a Lariofiere, all’incontro ‘Interreg Italia-Svizzera: i prossimi passi.
Le opportunita’ di cooperazione per il territorio lariano”. All’appuntamento, a cui hanno partecipato anche i sottosegretari Daniele Nava (Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione) e Alessandro Fermi (Attuazione del programma e Rapporti istituzionali nazionali), sono stati invitati tutti coloro che hanno presentato la manifestazione d’interesse al Programma di Cooperazione ‘Interreg V-A Italia-Svizzera 2014-2020′.

L’INTERREG – L’Interreg e’ un programma di cooperazione transfrontaliera che contribuisce a conseguire gli obiettivi della Strategia Europa 2020 in linea con i regolamenti comunitari e la nuova politica regionale svizzera (Npr), individuando i bisogni comuni ai due versanti della frontiera. La parte tecnica dell’incontro e’ stata invece illustrata da Enzo Galbiati (Autorita’ di gestione Interreg V-A Italia-Svizzera).

OTTICA POSITIVA – “Avvicinarsi a questi progetti – ha proseguito Brianza – significa vivere i territori di confine, che indubbiamente presentano delle peculiarita’ rispetto ad altri territori lombardi, in un’ottica positiva, puntando sulle potenzialita’ che derivano dalla vicinanza con la Svizzera, piuttosto che sulle difficolta’”.

L’IMPEGNO DI REGIONE – “Il nostro impegno durante questa legislatura – ha chiosato Brianza – e’ cercare di implementare la collaborazione con i vicini svizzeri, con il Canton Ticino, con il Canton Grigioni, promuovendo il dialogo, al netto delle problematiche che possono nascere nel momento in cui due Stati si interfacciano su un medesimo problema”. “Oggi – ha proseguito – vogliamo superare le difficolta’ che possono scaturire quando si affrontano argomenti cruciali come frontalieri, Registro imprese artigiane o la delocalizzazione delle nostre aziende verso la Svizzera e puntare su un confine che sia un elemento di forza per questi territori e che permette alla parte italiana e a quella Svizzera, di accedere a finanziamenti importanti che si basano proprio sul concetto di cooperazione, collaborazione e transfrontalierita’”.

I NUMERI – “La prima fase di questa progettualita’, quella della manifestazione di interesse – ha spiegato Brianza – si e’ conclusa; ora siamo nella seconda fase, ovvero il laboratorio della progettualita’: e’ un momento importante, di confronto, in cui le manifestazioni di interesse iniziali potranno implementarsi, attuarsi ed arricchirsi per poi arrivare, nella terza fase, alla presentazione dei bandi. L’importanza della progettualita’ si coglie anche dai numeri – ha concluso – perche’ al 30 settembre 2016, quando si e’ chiusa la prima fase abbiamo avuto 272 candidature, per potenziali 600 beneficiari, e 402 milioni di euro: dati che indicano chiaramente che i territori hanno compreso la grande opportunita’ rappresentata da questi bandi”.

Tag:

Leggi anche:

  • Presentazione del campionato di serie A1 maschile della Pallanuoto Banco BPM Sport Management

    Sarà una bella giornata di Sport e Cultura quella di giovedì 19 ottobre 2017 per la città di Busto Arsizio. Alle ore 13.00 nell’aula magna del Liceo “Paolo Candiani” (Via Luciano Manara, 10, Busto Arsizio – VA) sarà presentata ufficialmente la Pallanuoto Banco BPM Sport Management
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management pareggia 11-11 contro gli ungheresi dello Miskolvic Vlc

    Sfodera una prova tutto cuore la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che acciuffa un incredibile pareggio nella prima gara del round 2 di Len Euro Cup, con il sette guidato da mister Marco Baldineti che trova in rimonta l’11-11 contro gli ungheresi del Miskolci Vlc, formazione favorita del
  • Progetto Porte Aperte allo Sport

    La Delegazione Provinciale CONI di Varese lancia l’iniziativa  PORTE APERTE ALLO SPORT. E’ una evoluzione del classico Sport in Piazza, concepita per chiamare in causa direttamente le Società Sportive che aderiranno  rendendole protagoniste, dal 14 ottobre al 16 novembre,
  • Ottobre all’insegna di sport, castagne e stelle tra Sondrio e Valmalenco

    Si parte dallo sport giovanile domenica 8 ottobre, nello splendido centro sportivo di Chiuro, dove torna il “Trofeo delle Province”: manifestazione di atletica leggera che vedrà in pista centinaia di atleti, di 12 e 13 anni, provenienti dai comitati provinciali FIDAL lombardi e non solo. Si