Profughi: “In Lombardia c’è una vera invasione silenziosa”

Secondo l'assessore leghista Simona Bordonali si registrano numeri agghiaccianti

11 febbraio 2016
Guarda anche: Lombardia
immigrazione-italia-lavoro-sfruttamento-1

“In Lombardia è in atto una vera e propria invasione silenziosa, nel disinteresse totale del governo italiano”. Queste le parole con cui Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia ha commentato i dati del Viminale in merito al problema dell’immigrazione, aggiornati al 10 febbraio 2016. “I numeri sono agghiaccianti e dicono che nella nostra regione sono presenti ben 13.062 richiedenti asilo. Secondo i dati forniti dal Viminale, nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di clandestini e solamente 5 su 100 sono rifugiati politici. Nonostante ciò, i costi dell’accoglienza raggiungono spese folli. Il governo italiano spende ben 166 milioni di euro all’anno per mantenere queste 13.000 persone presenti in Lombardia, tra l’altro in costante aumento nonostante i riflettori sul problema dell’immigrazione si siano spenti. La nostra Regione è la più massacrata, quella che è costretta dal governo ad accogliere più richiedenti asilo. Abbiamo addirittura superato la Sicilia in questa triste classifica” aggiunge Bordonali. “Nel 2015 in Italia sono arrivate 153.842 persone. Tra queste, solo 21.434 donne e 16.478 minori. Non è difficile capire che i restanti 115.930 uomini non scappano da alcuna guerra, a meno che non lascino donne e bambini a combattere. Anche la provenienza di queste persone testimonia come si tratti esclusivamente di immigrazione economica. Vengono tutti da Paesi dell’Africa subsahariana. Quasi nessuno da Siria, Libia e altri Stati in guerra” aggiunge l’assessore regionale all’Immigrazione. “Ricordiamo al governo che gli immigrati economici sono di fatto clandestini e che andrebbero espulsi a norma di legge. L’Italia continua a essere lo zimbello d’Europa, avendo rimpatriato solo 14.000 clandestini sui 150.000 immigrati sbarcati nel 2015” conclude Bordonali.

Tag:

Leggi anche:

  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare
  • L’ Ecobaleno Sport Camp si presenta venerdì 9 giugno

    Venerdì 9 Giugno dalle 8.30 alle 12.30, in occasione della Giornata Nazionale dello Sport, Ecobaleno Sport Camp apre le porte per presentarsi con la sua strabordante energia alle bambine e ai bambini che vogliono scoprire i giochi che sperimenteranno per tutta estate! Il primo giorno di vacanza
  • Calcio – Varese-Gozzano l’ultimo atto della stagione

    Ultimo appuntamento della stagione al “Franco Ossola” dove oggi alle ore 16 il Varese concluderà il campionato disputando la finale playoff col Gozzano. I biglietti saranno regolarmente in vendita ai botteghini dello stadio. Arbitra Daniele Perenzoni di Rovereto. La finale playoff, pur