“Troppi profughi in Lombardia”. La Lega vuole mandarli nelle altre regioni

Incontro del consigliere regionale Monti con il prefetto di Varese

15 aprile 2016
Guarda anche: Varese
Profughi

Dimezzare l’arrivo dei profughi in Lombardia. Ed effettuare controlli mirati sulle cooperative, almeno uno alla settimana od ogni due. I gruppi parlamentari della Lega Nord presenteranno una serie di richieste al premier Matteo Renzi e al ministro dell’Interno Angelino Alfano, che vengono direttamente dalla Lega di Varese.

In particolare dal consigliere regionale Emanuele Monti, che questa mattina ha incontrato il prefetto di Varese Giorgio Zanzi, insieme al capogruppo in Provincia Giuseppe Longhin e al vicesindaco di Busto Arsizio Giampietro Reguzzoni.

“La nostra richiesta, che verrà presentata appunto dai parlamentari al governo, è di portare i controlli di queste realtà ad uno alla settimana, o almeno ogni due settimane. Inoltre la quota di migranti che arrivano in Lombardia dev’essere abbassata dal 20% al 10%.

E che vengano aumentate le quote di altre regioni, come il Molise, le Marche e l’Emilia. Il motivo è semplice: dal momento che l’arrivo di migranti rappresenta anche l’immissione di forza-lavoro nel nostro mercato, può essere una ricchezza. La gestione dei profughi rappresenta infatti, come dicevamo, un business, che si aggira sui 16 milioni di euro. Aumentare le quote in regioni con difficoltà può portare a maggiore occupazione per gli italiani. E i profughi stessi, in quelle realtà, a prevalenza agricola, possono essere meglio impiegati. Di certo, con maggiori possibilità di occupazione che avrebbero a Milano.

Monti ha quindi parlato di Varese. “La notte scorsa sono arrivati due pullman, con cento profughi, arrivati l’altra notte a Varese – dice – la disponibilità delle cooperative si aggira al momento sugli 80-90 posti. C’è quindi un problema legato alla quantità delle persone che arrivano. Se non siamo in grado di accoglierli, significa che è più facile per la criminalità insinuarsi in questo giro”.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi
  • Sabato 21 gennaio a San Vittore Olona va in scena la Cinque Mulini Studentesca

    È in programma sabato 21 gennaio a San Vittore Olona l’edizione numero 22 della Cinque Mulini Studentesca. Alla corsa campestre, che anticipa di un giorno la tradizionale e prestigiosa Cinque Mulini, sono attesi più di mille studenti delle scuole dell’Alto Milanese. L’iniziativa,
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management parte col botto e affonda Torino

    Prima vittoria del 2017 per la BPM Sport Management. Con una prova molto convincente, il sette di Gu Baldineti batte 18-5 (3-1, 5-0, 5-2, 5-2) il Torino 81 e, complice il pareggio del CC Napoli a Savona (10-10), è terzo da solo con 25 punti. Nel primo tempo sblocca il match dopo circa cinquanta
  • La BPM Sport Management inizia il 2017 contro il Torino ‘81

    E’ ancora sotto gli occhi di tutti la grande serata di martedì che ha fatto di Busto Arsizio la capitale della Pallanuoto. Dopo la vittoria del Settebello del CT Campagna contro la Georgia, domani un altro grande match sarà di scena alle Piscine Manara. I Mastini di Gu Baldineti, infatti,