Possibile si scaglia contro il Pirellone illuminato

Il movimento fondato da Pippo Civati non apprezza le iniziative di Maroni

26 gennaio 2016
Guarda anche: LombardiaPolitica
possibile

Il Presidente Roberto Maroni ha di recente annunciato che  Regione Lombardia parteciperà ufficialmente al Family Day, manifestazione in favore della famiglia tradizionale, che si svolgerà a Roma sabato prossimo 30 gennaio 2016. L’adesione, sostenuta in Consiglio Regionale da buona parte della Lega e NCD, avverrà mandando a Roma il gonfalone della Regione.

Il Presidente ha inoltre utilizzato la facciata del Palazzo della Regione per promuovere l’evento, componendo mediante l’illuminazione delle finestre con la grande scritta “Family Day”, visibile da gran parte della città.

I Comitati lombardi di POSSIBILE dichiarano il proprio disappunto per l’uso strumentale e pretenzioso del simbolo e della sede della Regione e  si dissociano con forza da questa iniziativa.

Ritengono  infatti che le posizioni espresse dal Family Day riguardo la famiglia e le unioni civili non possano essere considerate rappresentative dell’opinione di tutti i cittadini che in questa Regione risiedono. In particolar modo non rispondono alle posizioni dei cittadini che POSSIBILE rappresenta  e che,  al contrario,  si battono per il matrimonio egualitario e le adozioni anche per i single.

Per questa ragione, a chi ha la pretesa di rappresentare anche chi dissente, chiedono il ritiro del gonfalone di Regione Lombardia dalla manifestazione di Roma e lo spegnimento della scritta “Family Day” sulla facciata del Palazzo della Regione Lombardia.

Tag:

Leggi anche: