Family Day, Cattaneo: “No al ddl Cirinnà”

Il presidente del Consiglio Regionale ha partecipato all'evento romano

31 gennaio 2016
Guarda anche: LombardiaPolitica
Cattaneo

“Il popolo del family day manda un messaggio chiaro. La risposta della politica deve essere altrettanto chiara: no al ddl
Cirinnà”. Lo ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, partecipando al Family Day che si sta
svolgendo oggi a Roma. “La manifestazione di ieri è un contributo importante e bene ha fatto Regione Lombardia a partecipare ufficialmente portando il Gonfalone sul palco del Circo Massimo. Questa non è una piazza contro qualcuno, ma un popolo propositivo che riconosce nella
famiglia formata da mamma e papà  il cuore della nostra società . Il Ddl Cirinnà  è un testo che non va bene sul quale esprimerei convintamente il mio voto contrario: è una legge mal scritta che non guarda al bisogno reale. In Lombardia occorre ora aggiornare la legge 23 per guardare ai
nuovi bisogni dei cittadini della nostra Regione. Come Nuovo Centrodestra ci stiamo lavorando da qualche mese, anche grazie all’aiuto di
associazioni e persone impegnate nelle politiche familiari e di welfare.
Nessun arroccamento ideologico, ma un atteggiamento responsabile e sussidiario di chi vuole mettersi in ascolto e formulare una proposta
concreta: favorire la conciliazione famiglia-lavoro, sostenere la genitorialità, maggiore attenzione alle fasce deboli e aiuti per giovani
coppie”.

Tag:

Leggi anche:

  • Giornata Mondiale Ambiente, Cattaneo “in 10 anni la raccolta della plastica aumentata del 33%”

    “La sostenibilità e la custodia dell’ambiente sono gli obiettivi del millennio. Con politiche mirate e attraverso l’impegno di ciascuno dovremo invertire la rotta anche per quanto riguarda la produzione dei rifiuti e intervenire in maniera decisa per cercare di recuperare tutte
  • Lombardia su ACCAM “Nessun pregiudizio su chiusura, ma occorre ascoltare tutte le parti”

    L’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, assieme a Raffaele Cattaneo, hanno ricevuto, su loro richiesta, i comitati Ecologico inceneritore ambiente Borsano, Rifiuti zero Busto Arsizio, Ecoistituto del Ticino per ascoltare il loro punto di vista
  • Trenord, quando a viaggiare sono i consiglieri

    Non bastano i presidi e le continue polemiche sollevate ogni giorno dai pendolarli che affidano ore e ore di viaggio al servizio Trenord per recarsi al lavoro; le polemiche vengono quasi sempre ignorate dalla società, ma se a lamentarsi sono i “vip” politici sembra tutta un’altra storia. La
  • Pedemontana dice NO al pedaggio gratis

    La nuova decisione va contro le ultime dichiarazioni dell’ex governatore della Lombardia Roberto Maroni, che in passato aveva promesso la totale gratuità della strada e con lui successivamente si era aggiunto anche Attilio Fontana, ora a capo della regione Lombardia, che aveva promesso questo