Possibile si presenta a Varese: “Galimberti punta al partito della nazione”

Perplessità anche sullo schieramento più a sinistra per il movimento di Pippo Civato

28 febbraio 2016
Guarda anche: PoliticaVarese
possibile

Possibile, il movimento fondato da Pippo Civati, si è presentato questa mattina a Varese con una conferenza stampa. Jacopo Zocchi, portavoce di Possibile Varese – Comitato Alex Langer, inizia illustrando la nuova piattaforma online di partecipazione che ha l’obiettivo di praticare un nuovo modo di fare politica, riportando il potere di decidere nelle mani dei cittadini e convogliando le energie migliori della società per metterle al servizio di tutti: “Abbiamo scelto di ripartire da zero, dalla partecipazione democratica delle persone alla politica, troppo spesso lasciata in mano a interessi e trame lontanissime dai cittadini. Nel nostro simbolo c’è un uguale a rappresentare l’uguaglianza in ogni campo. Ci battiamo per il reddito minimo garantito e la progressività fiscale, per la libertà e i diritti di tutti: siamo per il matrimonio egualitario, una legge sul fine-vita e la legalizzazione della cannabis. Proprio sul tema dell’uguaglianza e dei diritti civili la giunta di Varese ha scelto di distinguersi, naturalmente in negativo, negando il patrocinio al Pride. E ancora” prosegue Zocchi “ci batteremo per il Sì al referendum del 17 aprile per dire basta alle trivelle in mare, che sarebbero sbagliate sia dal punto di vista ambientale che economico: serve investire nella riconversione energetica dell’economia, non finanziare inceneritori e combustibili fossili”.

Per ciò che riguarda il livello locale Possibile Varese ha presentato un documento in vista delle prossime amministrative con alcune proposte come ad esempio il consumo di suolo zero; gli investimenti sul digital divide, indispensabili volano di sviluppo; il registro cittadino per la dichiarazione anticipata di trattamento, per scegliere una morte degna. “La nostra linea è chiara: siamo alternativi al partito della nazione, al modello Sala che Galimberti sembra voler imitare. Certo, se a sinistra di questo super-centro che guarda a destra ci sarà solo la raccolta di figurine degli errori del passato, faremmo fatica a collaborare. Le proposte ci sono, sfideremo chi si candida ad amministrare la città su queste”.

Infine i giovani attivisti di Possibile hanno presentato la loro prossima iniziativa pubblica che sarà il 7 marzo alle ore 21 nella sede Arci di via Monte Golico, con l’incontro ‘Legalizzare con successo – La cannabis dal Colorado all’Italia’. La serata prevede la partecipazione di Gabriele Guidi che illustrerà la proposta di legge sulla legalizzazione, Luca Marola autore del libro ‘Legalizzare con successo’ e Marco Moscatelli gestore di un grow-shop e inventore del marchio Val di Matt.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare