Ispra: al via uno sportello per le vittime del gioco d’azzardo

Apertura anche ai familiari dei giocatori per il servizio di via Milite Ignoto

14 dicembre 2015
Guarda anche: Laghi
Slotmachine

In modo diretto o indiretto, quasi un quarto della popolazione in provincia di Varese convive tra le mura domestiche con il dramma della dipendenza da gioco d’azzardo di un membro della famiglia, spesso in solitudine e vergogna. Nonostante la disperazione ed il bisogno di ricevere aiuto siano
intensi, la prima richiesta ai servizi viene a lungo rinviata, con il rischio di aggravare ulteriormente situazioni magari già piuttosto complicate.
Lo Sportello Gioco d’Azzardo Problematico dell’Associazione AND – Azzardo e Nuove Dipendenze, che accoglie proprio questo tipo di domande, nel 2015/16 si moltiplica grazie alla collaborazione di numerosi Comuni del varesotto e ad un finanziamento della Regione Lombardia.
Lo Sportello è rivolto ai Giocatori eccessivi e/o ai loro familiari che possono trovarvi personale psico-socio-legale esperto, in grado di orientarli favorendo l’accesso ai servizi di aiuto, di sostegno e di cura presenti sul territorio, oltre che a garantire, al bisogno, prestazioni legali gratuite
finalizzate alla tutela e all’analisi e ricostruzione del debito familiare.
Allo Sportello si possono riferire anche gli Operatori Sociali Comunali e del Privato Sociale dei Distretti di Gallarate, Azzate, Sesto Calende, Somma Lombardo e Valle Olona, per avere consulenze telefoniche in modo da indirizzare al meglio i loro utenti con questo problema, o semplicemente per avere un confronto sulle situazioni che potrebbero presentarsi ai loro uffici.
L’esperienza ormai accumulata in nove anni consecutivi vuole essere resa sempre più fruibile ai cittadini della nostra provincia, aprendo luoghi di ascolto in numerosi Comuni aderenti al progetto “CoordinANDoci contro l’Overdose da Gioco d’Azzardo”. Le famiglie infatti potranno essere
accolte nelle sedi storiche di Samarate, Cassano Magnago, Albizzate e Lonate Pozzolo, ma verranno aperti nuovi punti di contatto anche a Buguggiate (Ente Capofila del progetto), Azzate, Morazzone, Gallarate, Gorla Maggiore, Angera, Ispra, Taino, Vergiate, Casorate Sempione,
Cardano al Campo, Arsago Seprio, e Somma Lombardo.
Lo Sportello dunque proseguirà ed amplierà il lavoro svolto in questi anni, dedicando particolare attenzione all’ascolto dei familiari dei giocatori.
L’attività passata testimonia la dimensione del problema: in nove anni (a fronte di 800 ore di apertura) sono arrivate 700 richieste sia di familiari di giocatori, sia di giocatori stessi, sia di  operatori dei Servizi, e le situazioni via via sono risultate sempre più complesse e problematiche.
Ciò, se da un lato ha comportato per gli operatori dello Sportello un lavoro maggiormente impegnativo, dall’altro ha spronato a proseguire l’attività a cadenza settimanale senza interruzioni di sorta, con l’augurio che sempre più familiari e giocatori riescano a superare quella timidezza o vergogna che sinora li ha trattenuti dal chiedere aiuto.
L’accesso è anonimo e gratuito.
“Siamo molto contenti – afferma il Sindaco di Ispra Melissa De Santis – di poter offrire un servizio cosi importante per quei cittadini che si trovano ad affrontare un problema non solo economico ma anche sociale e relazionale davvero troppo esteso in questo periodo. Non restate soli con questo problema. Essere aiutati è possibile, e lo sportello può essere il punto di partenza”.

Lo sportello di Ispra è operativo da Lunedì 14 Dicembre, presso:
Centro Anziani, via Milite Ignoto
Da lunedì a giovedì
17.30 – 19.00
Per informazioni o per appuntamento telefonare al 339 – 3674668

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio