Ispra: al via uno sportello per le vittime del gioco d’azzardo

Apertura anche ai familiari dei giocatori per il servizio di via Milite Ignoto

14 dicembre 2015
Guarda anche: Laghi
Slotmachine

In modo diretto o indiretto, quasi un quarto della popolazione in provincia di Varese convive tra le mura domestiche con il dramma della dipendenza da gioco d’azzardo di un membro della famiglia, spesso in solitudine e vergogna. Nonostante la disperazione ed il bisogno di ricevere aiuto siano
intensi, la prima richiesta ai servizi viene a lungo rinviata, con il rischio di aggravare ulteriormente situazioni magari già piuttosto complicate.
Lo Sportello Gioco d’Azzardo Problematico dell’Associazione AND – Azzardo e Nuove Dipendenze, che accoglie proprio questo tipo di domande, nel 2015/16 si moltiplica grazie alla collaborazione di numerosi Comuni del varesotto e ad un finanziamento della Regione Lombardia.
Lo Sportello è rivolto ai Giocatori eccessivi e/o ai loro familiari che possono trovarvi personale psico-socio-legale esperto, in grado di orientarli favorendo l’accesso ai servizi di aiuto, di sostegno e di cura presenti sul territorio, oltre che a garantire, al bisogno, prestazioni legali gratuite
finalizzate alla tutela e all’analisi e ricostruzione del debito familiare.
Allo Sportello si possono riferire anche gli Operatori Sociali Comunali e del Privato Sociale dei Distretti di Gallarate, Azzate, Sesto Calende, Somma Lombardo e Valle Olona, per avere consulenze telefoniche in modo da indirizzare al meglio i loro utenti con questo problema, o semplicemente per avere un confronto sulle situazioni che potrebbero presentarsi ai loro uffici.
L’esperienza ormai accumulata in nove anni consecutivi vuole essere resa sempre più fruibile ai cittadini della nostra provincia, aprendo luoghi di ascolto in numerosi Comuni aderenti al progetto “CoordinANDoci contro l’Overdose da Gioco d’Azzardo”. Le famiglie infatti potranno essere
accolte nelle sedi storiche di Samarate, Cassano Magnago, Albizzate e Lonate Pozzolo, ma verranno aperti nuovi punti di contatto anche a Buguggiate (Ente Capofila del progetto), Azzate, Morazzone, Gallarate, Gorla Maggiore, Angera, Ispra, Taino, Vergiate, Casorate Sempione,
Cardano al Campo, Arsago Seprio, e Somma Lombardo.
Lo Sportello dunque proseguirà ed amplierà il lavoro svolto in questi anni, dedicando particolare attenzione all’ascolto dei familiari dei giocatori.
L’attività passata testimonia la dimensione del problema: in nove anni (a fronte di 800 ore di apertura) sono arrivate 700 richieste sia di familiari di giocatori, sia di giocatori stessi, sia di  operatori dei Servizi, e le situazioni via via sono risultate sempre più complesse e problematiche.
Ciò, se da un lato ha comportato per gli operatori dello Sportello un lavoro maggiormente impegnativo, dall’altro ha spronato a proseguire l’attività a cadenza settimanale senza interruzioni di sorta, con l’augurio che sempre più familiari e giocatori riescano a superare quella timidezza o vergogna che sinora li ha trattenuti dal chiedere aiuto.
L’accesso è anonimo e gratuito.
“Siamo molto contenti – afferma il Sindaco di Ispra Melissa De Santis – di poter offrire un servizio cosi importante per quei cittadini che si trovano ad affrontare un problema non solo economico ma anche sociale e relazionale davvero troppo esteso in questo periodo. Non restate soli con questo problema. Essere aiutati è possibile, e lo sportello può essere il punto di partenza”.

Lo sportello di Ispra è operativo da Lunedì 14 Dicembre, presso:
Centro Anziani, via Milite Ignoto
Da lunedì a giovedì
17.30 – 19.00
Per informazioni o per appuntamento telefonare al 339 – 3674668

Tag:

Leggi anche:

  • Al via mercoledì le semifinali scudetto del campionato under 15 per la Busto Pallanuoto

    Scatterà mercoledì 26 luglio la semifinale del Campionato Nazionale under 15 Maschile di pallanuoto che, nel girone 4 in programma presso la Piscina Comunale Olimpica di Palermo, vedrà in vasca anche la Busto Pallanuoto, società del vivaio Sport Management qualificatasi nelle scorse
  • 24 luglio 1923: la Juventus si apre all’era di casa Agnelli

    Fu fondata nel 1897 a Torino da un semplice gruppo di studenti liceali locali, appassionati di calcio, che pensarono a questa società come un semplice polisportiva. La squadra composta allora da un gruppo di ragazzi del liceo classico della città fece strada arrivando al suo primo campionato
  • Arcieri di Varese, per i 40 anni una festa sociale a Calcinate degli Orrigoni

    Era il 19 luglio del 1977 quando la società, affiliata alla Federazione Italiana Tiro Con l’Arco, apriva per la prima volta le porte ai giovani. La compagnia Arcieri di Varese, festeggia il suo 40esimo anno di età, 40esimo anno di promozione sportiva e sociale nel territorio, 40esimo anno di
  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim