Capodanno choc in Germania: “violenze di massa” da parte di nordafricani

Quasi cento donne sono state aggredite e molestate da un gruppo di stranieri che ha preso il controllo di quella parte di città

05 gennaio 2016
Guarda anche: Europa
1308778921410187ad500c0cfaeb8ff20431408d68-1

Quasi cento donne vittime di molestie e violenza sessuale. Aggredite mentre si trovavano a camminare da sole nella zona della stazione di Colonia. 

È lo scenario da incubo che si è verificato nella città tedesca la notte di Capodanno.

Gli autori, secondo la Polizia, che ha raccolto le denunce delle vittime, sono un gruppo di nordafricani, che da tempo hanno preso il controllo del territorio attorno alla Hauptbahnhof.

Le fonti di Polizia parlano addirittura di un migliaio di uomini ubriachi in azione.

Secondo i verbali della polizia, le modalità dei vari stupri sono state sempre analoghe. Le singole vittime sono state avvicinate da gruppi di più uomini dall’aspetto magrebino, schernite, insultate, violentate e infine derubate.

“È stato un orrore” racconta una vittima. “Camminavo per la stazione, quando ho sentito una mano toccarmi il sedere. Non ho fatto in tempo a girarmi che un’altra persona mi si è piazzata davanti allungando le mani. Ero circondata e nonostante abbia urlato più forte che mai questi hanno continuato per diverso tempo, senza che nessuno mi venisse incontro”.

Scene, queste, che si sono ripetute decine di volte nella sola notte di Capodanno e che hanno trasformato parte della città in una zona fuori dal controllo delle autorità. In cui è successo di tutto.

“Non sono stata solo fermata e aggredita da più persone” racconta un’altra vittima “ma mi hanno anche derubata e insultata, gridandomi che sono una puttana e che mi meritavo quel che stavo subendo”. La polizia è sulle tracce degli stupratori. Gli autori delle violenze sarebbero, secondo gli investigatori, un gruppo di persone che già da diversi mesi staziona nella zona adiacente alla Hauptbahnhof e nel centro storico della città. Dedicandosi alla piccola criminalità di strada, come scippi e furti nei negozi.

Tag:

Leggi anche: