Campagna elettorale: quanto si spende in rete?

Budget in crescita per i social media e gli altri strumenti online

17 maggio 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016Politica
Facebook

Secondo un’indagine della Camera di commercio di Milano che ha sentito oltre 30 agenzie di comunicazione, la campagna elettorale si gioca soprattutto sui social network: da uno a dieci valgono otto. Sono importanti per l’immediatezza e perché vicini alle nuove generazioni. Alla campagna elettorale in rete è destinato il 20% del budget. Il social media più importante per la campagna elettorale è Facebook, con quasi la metà delle preferenze, seguito da Twitter.

Le campagne elettorali valgono circa un decimo del fatturato del periodo delle imprese del settore. “Nelle campagne elettorali è cambiato il modo di fare pubblicità rispetto al passato – spiega Umberto Bellini, presidente di Asseprim, la Federazione Confcommercio dei servizi professionali per le imprese -. La campagna elettorale rappresenta un momento di coinvolgimento per molte aziende del settore. Un lavoro particolarmente intenso e concentrato nel periodo prima delle elezioni, spesso portatore di novità nel modo di comunicare che resteranno in futuro. Oggi la campagna si gioca molto online e sui social network che, grazie alla loro immediatezza, stimolano il dibattito anche da parte delle nuove generazioni. Ben si prestano rispetto ai tempi ristretti, all’immediatezza, alla possibilità di raggiungere e ampliare i propri interlocutori”.

Sono 8 mila le imprese che si occupano di comunicazione e pubblicità in Lombardia e pesano un quarto sull’intero settore a livello nazionale, dove sono 32 mila. Più numerose le agenzie pubblicitarie con più di 4.000 attività, le imprese di rilevazione di opinioni e sondaggi, 2 mila, le oltre mille concessionarie pubblicitarie. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro imprese 2015e 2014. Per la Lombardia, a Milano ci sono 5 mila imprese. La seguono Brescia con 860 imprese, Monza e Brianza con circa seicento, Bergamo con cinquecento e Varese con quattrocento. Le imprese calano circa del -2% sia in Lombardia che in Italia. Gli addetti sono 42 mila in Lombardia (2 mila in più in un anno) e 90 mila in Italia (3 mila in più). Milano concentra 33 mila addetti del settore, 2 mila in più in un anno. Una impresa su cinque è femminile e una su dieci di un giovane.

Prime: Milano con 5 mila imprese, Roma con quasi 4 mila, Torino, Napoli, Brescia con circa mille, Bari, Firenze, Bologna, Verona, Padova con circa settecento e Monza con circa seicento.

Tag:

Leggi anche:

  • 2° gran fondo Tre Valli Varesine e 97° Tre Valli Varesine: due grandi eventi internazionali a Varese

    Presentati questa mattina in Camera di Commercio di Varese i prossimi eventi internazionali della Società Ciclistica Alfredo Binda: la 2° Gran Fondo Tre Valli Varesine che si terrà sabato 30 settembre e domenica 1° ottobre e la 97° Tre Valli Varesine in programma martedì 3 ottobre con
  • Tutti in bici per i Comuni

    In occasione della settimana europea della mobilità torna Sabato 23 settembre la fortunata iniziativa “TUTTI IN BICI PER I COMUNI”, in collaborazione con i Comuni di Vedano Olona e Venegono Superiore. Ritrovo in Piazza delle Tessitrici alle 14.00 per la registrazione. Partenza alle
  • Dal 27 settembre la grande pallanuoto a Busto Arsizio con la BPM Sport Management e la Len Euro Cup

    Al via della competizione ci saranno, oltre ai mastini di Busto Arsizio, anche i francesi del Montpellier e del Pays D’Aix Natation, i tedeschi dell’OSC Postdam, i croati dello Jadran Split, gli ungheresi dello FTC Budapest (squadra che nella scorsa stagione si era aggiudica la Len Euro Cup) e
  • Ierago con Orago, inaugurazione Palestra in acqua Cele Daccò

    Il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo interverrà domani, alle ore 10,30, alla cerimonia di inaugurazione dell’impianto sportivo acquatico “Palestra in acqua Cele Daccò” di Jerago con Orago (Varese) situato in via Onetto 4, vicino all’area Feste del Comune. La