Busto dice addio a Vittorio Blini: “Incarnava il figlio Giovanni”

Vittorio Blini è scomparso all'eta di 78 anni. Il commosso ricordo di Matteo Sabba e Checco Lattuada

27 giugno 2016
Guarda anche: Busto Arsizio
vittorioblini

E’ morto Vittorio Blini, papà di Giovanni, il fondatore di Comunità Giovanile. E’ successo la notte tra sabato 25 e domenica 26 all’ospedale di Gallarate dove era ricoverato da qualche giorno.

“E’ stato veramente un colpo, nonostante era una cosa aspettata, – dice Matteo Sabba presidente uscente di CG – la sua perdita non sarà facilmente colmabile. Per me, che non ho conosciuto Giovanni Blini, Vittorio incarnava completamente suo figlio. Nei suoi occhi non si poteva non notare una fervida passione tipica di un ragazzo di vent’anni”

 

“Dopo la morte di Giovanni – ricorda Checco Lattuada, amico fraterno di Blini e genero di Vittorio – la prima cosa che fece fu quella di dare una sede fisica a quella che era l’idea di Giovanni, quindi comprò gli attuali locali di Comunità Giovanile in vicolo Carpi per fare proseguire gli amici del figlio quel suo progetto che dopo 26 anni vive ancora, nonostante le difficoltà “fisiologiche”. Vittorio ha dato anima e corpo all’associazione, soprattutto nel tenere i conti in ordine”

 

Questo lutto capita proprio nel mezzo della tradizionale festa di Comunità Giovanile in corso al Museo del Tessile.

 

“Anche quando non era in forma, se era in mezzo ai ragazzi o si doveva occupare delle questioni di Comunità, – continua Sabba – sprigionava grande energia, nonostante l’età dava a tutti lezioni di grande responsabilità e resistenza. La cosa splendida di questo grande uomo è che era come se avesse adottato ogni singolo ragazzo che varcava la soglia di CG”

 

I funerali saranno questo pomeriggio alle 16 alla chiesa di Sant’Ambrogio a Lonate Pozzolo. Dopo i riti religiosi verrà tumulato assieme a Giovanni.

 

(foto di Roberto Blanco)
Tag:

Leggi anche:

  • Giro d’Italia numero 100: vince l’olandese Dumoulin

    Con la cronometro Monza-Milano (29.3 km) si è chiuso il Giro d’Italia numero 100. A vincere la celeberrima corsa in rosa targata 2017 è stato Tom Dumoulin, l’olandese della Sunweb che ha stupito un po’ tutti e che si è laureato il nuovo re in rosa. Quintana, Nibali e Pinot si classificano
  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad