Arresto sindaco di Lodi, Clerici: “È finita la superiorità morale della sinistra”

Il candidato di Fratelli d'Italia-Varese Cresce Stefano Clerici interviene sul caso che ha scosso il Pd lombardo e risponde al consigliere comunale Andrea Civati

03 maggio 2016
Guarda anche: Elezioni comunali 2016PoliticaVarese Città
Clericinuovo

Oggi il Sindaco di Lodi (Partito Democratico) è stato oggetto di una misura di custodia cautelare in carcere. Si presume si sia macchiato del reato di turbativa d’asta.

A me piace affrontare (e possibilmente battere) gli avversari con le armi della politica, mai con quelle del linciaggio mediatico- giudiziario.
Troppe carriere politiche sono state distrutte da accuse che poi, nella fase processuale, si sono sciolte come neve al sole. Gianni Alemanno, ad esempio, è stato trascinato in un’inchiesta (quella di “Mafia Capitale”) da cui è uscito più che pulito, ma con le ossa rotte.
E purtroppo bisogna constatare che certi politicanti locali proprio non riescono a nascondere la loro natura violentemente giustizialista, anche in tempi in cui la cosiddetta “superiorità morale della sinistra” è stata ampiamente consegnata agli annali. Lascio quindi volentieri ai grillini e ai forcaioli di destra e sinistra gli strilli da mercato del pesce. Sono un inguaribile romantico: preferisco tenermi la politica.
Sono e resterò sempre garantista, a prescindere dal colore politico di chi viene messo alla gogna.

Stefano Clerici

Tag:

Leggi anche: