Varese punta su Volandia: il turismo “prende il volo” a tariffa ridotta

Siglato un accordo tra il Comune di Varese e la direzione del Museo del Volo, per pubblicizzare tra i varesini la struttura di Malpensa

08 luglio 2015
Guarda anche: MalpensaVarese Città
Promozione conferenza

L’attiva collaborazione tra Volandia – Parco e Museo del Volo e il Comune di Varese è stata intrapresa al fine di valorizzare e promuovere le iniziative culturali del nostro territorio, garantendone l’accessibilità grazie ad esclusive agevolazioni per le persone residenti nella Città di Varese.

Il linea con questo obiettivo, nasce la promozione valida dal 4 luglio al 29 agosto riservata ai cittadini varesini, che prevede il biglietto intero adulti a soli € 8, l’accesso a tutte le zone del Parco, inclusa l’area giochi attrezzata e il planetario e un caffè omaggio presso il VOLANDIA FLIGHT CAFE’, in collaborazione con Caffè Milani. 

“Abbiamo siglato questo accordo per dare un motivo in più a tutti i cittadini di Varese di trascorrere una giornata d’estate a Volandia. Il nostro obiettivo – spiega il Presidente della Fondazione Museo dell’Aeronautica Marco Reguzzoni – è fare conoscere sempre di più la nostra realtà, che affonda le proprie radici nella storia e nella cultura aeronautica della nostra provincia e della città giardino. Il mio augurio è che questo sia soltanto un altro tassello che va a comporre il rapporto di collaborazione con l’amministrazione comunale che fin dalla nascita di Volandia ha creduto in questo progetto, tanto da esserne socio fondatore. Ringrazio il sindaco Fontana per aver sposato questa idea e sono certo che saranno molti i varesini a scegliere le Officine Caproni per una visita con la famiglia e con gli amici”.

Legato da un vincolo istituzionale e di intenti, il Comune di Varese è Socio Fondatore della Fondazione Museo dell’Aeronautica, dal cui volere è nato il Museo, e nel contempo soggetto promotore del Comitato di Indirizzo del progetto Grand Tour Expo nelle prestigiose location della terra dei laghi, di cui la Fondazione stessa è capofila.

Volandia e il Comune di Varese condividono un’idea di marketing territoriale che vede come primaria fonte di energia e sostentamento non il turista, ma il cittadino, inteso come vero valore determinante per l’identità dei nostri luoghi.

“Una bella iniziativa che permette soprattutto alle famiglie di trascorrere una giornata diversa ad un prezzo agevolato – ha precisato il sindaco Attilio Fontana. Volandia rappresenta un’eccellenza per il nostro territorio, che non a caso è stato spesso ribattezzato provincia con le ali. Oltre alle tante offerte culturali dell’estate varesina, dall’arte alla musica al teatro, ecco quindi una nuova opportunità che abbiamo accolto con grande piacere”.

Tag:

Leggi anche:

  • Draghi Valle Olona: a settembre una nuova avventura per il Minibasket

    Partirà a Settembre una nuova avventura per il Minibasket grazie alla collaborazione tra Polisportiva Sportpiu, Scuola Basket Castellanza e A.S.D. Draghi Gorlazy di Gorla Maggiore: la Scuola Minibasket Draghi Valle Olona, il primo centro sovraterritoriale della zona! Il Progetto concretizza
  • Riqualificazione del campo da rugby di Giubiano, accordo firmato

    Questa mattina a Roma è stata firmata la convenzione tra il Coni e i 32 Enti locali che hanno presentato, e sono stati selezionati, nell’ambito del bando “Fondo Sport e Periferie”, dedicato alla riqualificazione degli impianti sportivi italiani. Tra i comuni presenti a Roma c’era anche
  • Un percorso mondiale per la 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine

    La 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine, in programma a Varese sabato 30 settembre (crono) e domenica 1° ottobre (gran e medio fondo) sarà una gara da non perdere. Entrata da quest’anno nel circuito UCI GRAN FONDO WORLD SERIES la Gran Fondo Tre Valli Varesine 2017 sarà una prova
  • Sanità: illustrato il modello di inclusione dell’Associazione Special Olympics

    Promuovere sempre di più lo sport come mezzo di inclusione sociale per i disabili intellettivi anche gravi e valutare anche la possibilità di individuare un riferimento regionale per la formazione di allenatori e istruttori dello sport unificato (l’attività motoria e sportiva fatta