Varese e Busto Arsizio, al via il terzo corso di formazione proposto dal Pd

Lunedì 16 marzo nella sede del Circolo di Busto Arsizio il primo di sette incontri rivolti agli amministratori locali e ai futuri candidati

11 marzo 2015
Guarda anche: Busto ArsizioPoliticaVarese Città
Pd

 

Riparte il corso di formazione, dopo il successo dello scoro anno, che ha registrato la partecipazione di oltre 80 persone, in gran parte giovani. Quest’anno la formula sarà rinnovata con un maggior numero di incontri.

Forti degli apprezzamenti ricevuti nella passata edizione e dei tanti suggerimenti riaccolti abbiamo deciso di incrementare il numero degli incontri ampliando l’offerta formativa, certi che rappresenti il miglior investimento per il futuro del nostro territorio e del nostro partito.

Il corso che vedrà l’avvio tra meno di una settimana si articolerà in 4 moduli: i primi due saranno rivolti principalmente ad amministratori locali e a candidati alle prossime elezioni amministrative, il terzo e quarto analizzeranno le principali figure di partito spiegandone le caratteristiche anche a chi si vorrà avvicinare per la prima volta e affronteranno alcuni temi caldi di carattere generale quali quello del lavoro, di Expo e del rapporto tra donne e politica.

Il primo modulo, con lezioni frontali e principalmente teorico, si svolgerà al circolo Pd di Busto Arsizio a partire dal 16 marzo e si articolerà in 7 incontri in cui verranno analizzati i principali strumenti per amministrare il Comune.

Il secondo modulo che si svolgerà in Federazione a Varese avrà un carattere pratico e innovativo, secondo la formula del “laboratorio didattico” in cui i partecipanti, divisi in gruppi, affronteranno esercitazioni e simulazioni volti a migliorare la propria capacità di generare consenso, competenza fondamentale non solo per chi già amministra ma anche per chi affronterà la campagna elettorale.

Relatori:

1 modulo: – Organi e funzioni: Dr Francesco Fachini – Le forme associative: Dr. Franco Martino – Bilancio e bilancio sociale: Dr.ssa Laura Cavallotti – Piano di mandato: Dr Livio Frigoli – Urbanistica, Pgt e consumo di suolo: Avv. Gianmatteo Vitella – Kavori e beni pubblici: Avv. Prof. Luca Perfetti – Servizi pubblici locali: in fase di definizione
2 Modulo : Dr. Laura Protasoni

L’iscrizione dovrà avvenire entro domenica 15 marzo, e sarà possibile effettuarla mediante compilazione del seguente form  https://docs.google.com/forms/d/1LCGqaoTvD9j01t1aRmxlNyleoN0uWylNykuLDwHAKY4/viewform?usp=send_form

Per le iscrizioni e per qualsiasi ulteriore informazione, inclusi i costi, è possibile contattare il responsabile della formazione Valentina Verga (avv.valentinaverga@gmail.com)

Tag:

Leggi anche:

  • Confronto fra candidati del Pd a Besnate

    Si è tenuto ieri a Besnate, il confronto fra diversi candidati del Pd alle elezioni regionali. L’evento è stato aperto dalla segretaria del Pd di Besnate Daniela Osculati; presenti il capolista Samuele Astuti, che ha parlato di lavoro e trasporti; Margherita Silvestrini, intervenuta sul tema
  • Lombardia, Martina: “Gori può vincere. Fontana snobba i confronti per paura”

    “Io penso che Giorgio Gori possa vincere la sfida delle prossime elezioni regionali e diventare il nuovo presidente della Regione. La destra qui sta avendo un atteggiamento arrogante verso tutti i cittadini. Nascondono il più possibile il loro candidato, non hanno un programma condiviso e
  • Al Teatro Santuccio la presentazione dei candidati Pd

    Si é tenuta questa mattina al Teatro Santuccio la presentazione dei candidati del Partito Democratico per le elezioni politiche e regionali. Alessandro Alfieri, segretario regionale del Pd ha aperto la presentazione delineando i propositi del partito per il doppio impegno : consolidare la ripresa
  • Paolo Bertocchi (PD) presenta la candidatura alle Regionali lunedì 5 febbraio

    “Ho scelto di partire da Busto Arsizio, la città più popolosa della nostra provincia e terreno tradizionalmente difficile per il centrosinistra.”- spiega Bertocchi – La sfida delle regionali però è davvero aperta. Giorgio Gori e Fontana sono testa a testa e allora non bisogna