“Varese C’è” al Pride di Milano. FOTO

Anche la delegazione del comitato varesino che si batte per i diritti gay ha partecipato alla manifestazione di sabato a Milano

28 giugno 2015
Guarda anche: MilanoVarese Città
received_10207062620793401

Al Milano Pride, che ha portato lungo le vie della città oltre circa 150.000 persone, era presente anche Varese. Una delegazione del comitato “Varese C’è”, nato in occasione dell’evento pro diritti gay che si è svolto a maggio nel centro di Varese, ha partecipato alla manifestazione milanese. 

“Abbiamo partecipato per dimostrare che Varese C’è e vuole diritti per tutti” ha commentato il portavoce Giovanni Boschini. Il comitato sta raccogliendo sempre più consensi nella realtà di Varese.

Leggi anche:

  • Varese si schiera contro l’omofobia e le discrimazioni

    Il Comune di Varese aderisce alla Giornata Internazionale, promossa dall’Unione Europea, contro l’omofobia e le discriminazioni, in programma per il 17 maggio. “La nostra amministrazione – dichiara Roberto Molinari, assessore ai Servizi sociali – aderisce alle iniziative
  • Il comune di Varese dice sì al “Varese Pride”

    Arcigay Varese è lieta di annunciare che quest’anno il Varese Pride 2017 avrà il patrocinio del Comune di Varese. Lo ha stabilito la giunta comunale in un provvedimento votato all’unanimità su proposta della richiesta pervenuta dall’associazione. L’anno scorso era stato
  • Varese corre in aiuto del Centro Italia

    Continua anche dalla provincia di Varese, l’invio del personale sulle zone colpite dal sisma in centro Italia, la sezione logistica è rientrata mentre prosegue l’avvicendamento degli specialisti. Durante le festività, i vigili del fuoco hanno operato incessantemente nelle zone
  • Arcigay Varese: “Garantire le celebrazioni delle unioni civili”

    D’altronde, la cerimonia non deve essere officiata necessariamente dal sindaco, bensì da un ufficiale di stato civile, così come indicato dai decreti attuativi e dal parere del Consiglio di Stato. “Le coppie non si fermino di fronte al primo diniego” – dichiara Giovanni Boschini,