Università dell’Insubria: un incontro sulla diffusione dei robot

Proseguono i momenti del ciclo Scienza e Fantascienza

14 ottobre 2016
Guarda anche: Varese
robotevolution

Continua all’Università degli Studi dell’Insubria il ciclo di incontri “Scienza & Fantascienza”, organizzato dal professor Paolo Musso del Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate, docente di “Fondamenti teorici e sociali della modernità” e di “Scienza e fantascienza nei media e nella letteratura”.

Dopo l’incontro introduttivo con Giuseppe Lippi, storico direttore di Urania Mondadori, sulle macchine intelligenti nella fantascienza, il ciclo prosegue il 19 ottobre alle ore 17,30 nell’Aula Magna di via Ravasi 2, a Varese: Alessandro Vato e Lorenzo Natale, ricercatori dell’IIT di Genova, durante l’incontro “Cyborg, personal robot, nanomacchine… la fantascienza diventa realtà?” parleranno di come i robot stanno per entrare a far parte della nostra vita quotidiana.

«Questo è senza dubbio l’incontro più caratterizzante di tutto il ciclo – spiega il professor Musso – giacché ci consentirà di fare al massimo grado, specialmente dopo l’incontro con Lippi, quel paragone tra la fantasia e la realtà che è l’aspetto più tipico di “Scienza & Fantascienza” e che nel caso dell’intelligenza artificiale e della robotica è particolarmente interessante. Se infatti in altri campi abbiamo dovuto, almeno per il momento, ridimensionare di molto le nostre aspettative rispetto ai sogni che solo qualche decennio fa sembravano a portata di mano, qui è successo l’opposto. Quando nel 1969 siamo andati sulla Luna e anche Marte sembrava a portata di mano, l’intelligenza artificiale quasi non esisteva (la potenza di calcolo di tutti i computer della NASA di allora oggi sta racchiusa in un qualsiasi telefono cellulare). Al contrario, oggi, mentre l’astronautica (Stazione Spaziale a parte) sembra essersi ridotta alle sole sonde automatiche, i computer cominciano a esser degni dei loro modelli letterari. E adesso, come ci spiegheranno appunto i nostri amici dell’IIT, è il turno dei robot, che stanno per uscire dai laboratori e dalle fabbriche ad alta tecnologia per entrare a far parte della nostra vita quotidiana: non voglio fare troppe anticipazioni, ma posso garantire che ciò che vedrete e ascolterete in questo incontro non mancherà di sorprendervi. Anche se pochi lo sanno, l’Italia è uno dei Paesi all’avanguardia in questo campo. Aver invitato i ricercatori dell’IIT ha anche un’importante valenza culturale, perché l’IIT, che è gestito da docenti provenienti dalle Università italiane, ma secondo le regole internazionali, è di grande richiamo a livello internazionale: i ricercatori stranieri fanno la fila per venirci a lavorare e oggi, a soli 10 anni dalla sua creazione, sono circa il 50%, il che smentisce clamorosamente il luogo comune che le università italiane sarebbero di basso livello: quello che ci blocca davvero sono la mancanza di risorse e l’eccesso di burocrazia».

A seguire, il 2 novembre alle 14,30 si terrà l’incontro con Cristina Bralia e Mario Gargantini sull’informatica nella scuola, che verrà ospitato dall’IS “Giovanni Falcone” di Gallarate (via Matteotti 4). Il 16 novembre alle 17,30 in Via Ravasi ci sarà il grande incontro con Giorgio Vittadini e Luciano Violante sull’economia e la politica. Il 30 novembre alle 14,30 al Collegio Cattaneo in Via Dunant 5 è in programma l’altro incontro sulla fantascienza, con Antonio Serra, che parlerà dei robot nel fumetto e negli anime (i cartoni animati giapponesi) e Sergio Giardo, che ci spiegherà come fa a disegnarli, dandoci anche un saggio “in diretta” della sua arte. Il ciclo si concluderà il 14 dicembre alle 17,30, di nuovo in Via Ravasi, con l’incontro con Mauro Ceroni e Andrea Moro sulle ultime scoperte sul rapporto tra intelligenza, linguaggio e cervello.

Per ulteriori informazioni ed eventuali variazioni del programma, consultare il sito dell’Università degli Studi dell’Insubria (www.uninsubria.it) sezione Eventi.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il