Sanità, Ventola (Cisl dei Laghi): “Bene risparmiare per reinvestire nello stesso ambito”

Il sindacato accoglie positivamente la riforma regionale, ma si riserva di approfondire alcuni punti

07 agosto 2015
Guarda anche: LavoroSaluteVarese
Ospedale

E’ stata approvata nella serata di mercoledì la legge di riforma della sanità
lombarda, in merito alla quale la Funzione Pubblica dei Laghi esprime una
valutazione sul lavoro parziale sin qui compiuto dal consiglio regionale, in
attesa di entrare nel merito quando il processo di riforma sarà completato e
tutti i pezzi del mosaico saranno al loro posto.

“Il concetto di risparmiare per reinvestire nello stesso ambito piace alla
FP Cisl dei Laghi – il commento di Nino Ventola – La Lombardia fu regione
pioniera in Italia in materia sanitaria, con un cambio di concezione che nel
corso degli anni ha portato risultati validissimi. La ricerca del
miglioramento deve però essere continua e l’obiettivo di risparmiare per
reinvestire a vantaggio dei cittadini e dei professionisti trova quindi in
noi condivisione. Alla Funzione Pubblica dei Laghi piace anche il principio
secondo cui il reddito dovrà essere elemento di discrimine per quanto
concerne il pagamento del ticket. Ma se il principio è corretto – prosegue
Nino Ventola, esponente della FP Cisl dei Laghi – bisognerà fare però
attenzione a come questo verrà declinato nei fatti. Crediamo poi che ci
saranno opportunità aggiuntive per la struttura ospedaliera di Tradate in
relazione al proprio passaggio nell’orbita delle strutture varesine, così
come ci appare corretto il mantenimento in due realtà distinte dei nosocomi
di Como e Varese. Infine – la chiosa dell’esponente della Funzione Pubblica
dei Laghi – sarà meritevole di maggiori attenzioni la nuova geografia che
interesserà le ex ASL di Varese e Como, due realtà molto diverse fra loro
che dovranno imparare a lavorare e convivere”

Tag:

Leggi anche:

  • Giro d’Italia numero 100: vince l’olandese Dumoulin

    Con la cronometro Monza-Milano (29.3 km) si è chiuso il Giro d’Italia numero 100. A vincere la celeberrima corsa in rosa targata 2017 è stato Tom Dumoulin, l’olandese della Sunweb che ha stupito un po’ tutti e che si è laureato il nuovo re in rosa. Quintana, Nibali e Pinot si classificano
  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad