Marzio: addio a don Luigi Curti

Ieri è morto il sacerdote più longevo d'Italia

04 marzo 2016
Guarda anche: Luinese
donluigi

Nell’anno in cui avrebbe festeggiato l’ottantesimo anniversario dell’arrivo a Marzio, avvenuto nel 1936, è venuto a mancare don Luigi Curti, il parroco più longevo d’Italia.

Originario di Verceia, paese della Val Chiavenna in cui nacque nel febbraio 1914, don Luigi fu mandato nel piccolo centro di montagna tra Valganna e Valceresio proprio nel 1936, quando al soglio pontificio c’era Pio XI. Da allora il sacerdote non ha più lasciato Marzio, battezzando intere generazioni e affiancando i marziesi in ogni momento della loro vita: amatissimo dai suoi fedeli e conosciuto anche ben oltre la Valganna, ha superato ogni record diventando il prete “in servizio” più longevo della storia della Chiesa. Durante il suo mandato si sono succeduti otto pontefici: basti pensare che papa Francesco è nato proprio nell’anno in cui don Luigi iniziava la sua avventura a Marzio. Alle esequie si preannuncia una folla notevole. Anche il presidente del Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo ha fatto pervenire alla piccola comunità il suo cordoglio “per un grande testimone della fede che fino all’ultimo ha donato la sua vita per gli altri con una forza vitale capace di contagiare tutti”.

 

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti